-
-
999 m
835 m
0
2,9
5,8
11,65 km

Visto 2847 volte, scaricato 38 volte

vicino San Martino-Paravanico, Liguria (Italia)

Zona: Alta Val Polcevera/Parco Capanne di Marcarolo
Partenza: Piani di Praglia (Ceranesi, GE)
Arrivo: Punta Martin

Altitudine minima: 850 mt slm
Altitudine massima: 1001 mt slm
Dislivello complessivo (mt): 150

Difficoltà: molto facile
Lunghezza: 12km – 3h circa (andata e ritorno)

Come arrivare: Da Genova Pontedecimo s’imbocca la strada provinciale per Campomorone che conduce sull’altopiano dei Piani di Praglia (860 m.).


Descrizione itinerario: Arrivati ai piani di Praglia,vicino ad alcuni cassonetti, si imbocca in discesa una stradina asfaltata che si può percorrere agevolmente per circa un chilometro, sino ad una sbarra (ampio parcheggio).
Dopo la sbarra, si prosegue a piedi lungo la strada sterrata con segnavia dell'Alta Via simboli bianco-rossi e dai simboli Fie. Il percorso è facile e quasi tutto pianeggiante, adatto a tutti anche ai bambini e ai cani.

Dopo circa un quarto d’ora-venti minuti di cammino si giunge al primo bivio: si prosegue a destra (percorrendo il sentiero a sinistra si raggiunge il Santuario di Nostra Signora della Guardia), si prosegue il tragitto addentrandosi in un paesaggio molto spoglio e solitario ove è facile incontrare i pastori con le loro greggi (si trovano ancora i recinti) ed osservare nel cielo varie specie di uccelli tra le quali i falchi.

Dopo circa mezz’ora di cammino dal primo bivio si giunge al secondo bivio o meglio ad un quadrivio: il sentiero a destra conduce al Passo del Turchino, i due sentieri che si staccano a sinistra conducono rispettivamente a Pegli e Prà, mentre per Punta Martin si prosegue dritti per la sterrata che, dopo una breve discesa, risale il Monte Foscallo.
La sterrata va sempre seguita (anche quando non risulta più segnalata dai simboli biancorossi) fino a raggiungere il bivacco del Monte Pennello (995 m.): qui poco dopo lasciando la strada sterrata e imboccando un sentiero a destra leggermente in salita (vicino ad un simpatico albero di natale decorato con palline di natale) si giunge in breve tempo sulla vetta di Punta Martin (1001 mt), unico tratto con un minimo di difficoltà.

Se si è fortunati non resta che godersi il magnifico panorama sul Golfo di Genova e sulla corona delle Alpi e, nelle giornate più limpide, sino alla Corsica.

Per il ritorno si segue lo stesso tragitto dell’andata che riporta al punto di partenza.

Note: Si tratta di un facilissimo percorso, quasi interamente pianeggiante, su ex strada militare, non boschivo, su strada sterrata chiusa al traffico. Stupenda vista sul Golfo di Genova e sulla corona delle Alpi. Zona molto ventosa si raccomandano di tenere/portare nello zaino dei guanti e un berretto, anche quando la giornata e bella.

Punta Martin: montagna situata nell’entroterra genovese, in direzione Nord rispetto il quartiere di Prà ed in direzione Nord Est rispetto al paese di Acquasanta, che, oltre ad essere inconfondibile per la sua particolare sagoma piramidale, è caratterizzata da una conformazione rocciosa ofiolitica costituita da serpentinite, riscontrabile anche in altre montagne vicine quali l’adiacente Monte Pennello (995 mt), il Monte Argentea (1086 mt) e il Monte Reixa (1183 mt). Dista, in linea d'aria, meno di 7 Km dalla costa; ma anche questa zona dell'Appennino si contraddistingue per l'ambiente selvaggio, con caratteristiche più vicine all'alta montagna.

Commenti

    You can or this trail