-
-
2.263 m
1.162 m
0
2,5
5,0
10,07 km

Visto 83 volte, scaricato 2 volte

vicino Ortolano, Abruzzo (Italia)

21 aprile 2017, Paolo mi propone di salire alla grotta del capraro, con i suoi quasi 2400m è il ricovero pastorale più alto del G.Sasso, ed io logicamente accetto di buon grado in quanto è parecchio che desidero visitarla. Con la macchina arriviamo alla Masseria Cappelli ed iniziamo a camminare con neve a terra caduta nella notte e nei giorni passati ed in breve siamo al rifugio Fioretti nei pressi del piano del castrato; il meteo sembra volgere al bello (ma non sarà purtroppo così) la salita fino allo stazzo le solagne è abbastanza agevole e da li si devia decisamente a sinistra lasciando il classico sentiero che sale sul corvo. Paolo mi dice che li vicino c'è una cascata che andrebbe visitata pertanto, anche se non è nel sentiero per salire sulla grotta, da li passiamo, veramente uno spettacolo con le condizioni odierne...neve fresca (almeno 40 cm sopra a metri di neve "vecchia") ghiaccioli ed acqua zampillante (della serie ne è valsa assolutamente la pena)...saliamo ancora passando sopra alla sorgente "dei tre capi" (con Paolo s'impara sempre qualcosa) troviamo neve fresca alta (qui siamo almeno a 60 cm) e la pendenza aumenta decisamente. Il meteo si chiude (nebbia fitta e leggera nevicata) e Paolo mi preannuncia che forse dobbiamo rinunciare....cerchiamo di essere ottimisti e saliamo ancora un centinaio di metri ma a quota 2250 (150 metri dalla grotta) la rinuncia diventa ufficiale...che sfiga a che rodimento (non lo nascondiamo) ma a volte è così. Torniamo sui nostri passi stavolta passando proprio alla sorgente dove nei pressi avvistiamo un bellissimo camoscio. Tenendoci a mezza costa riprendiamo il sentiero di salita e torniamo all'auto. Escursione top nella zona più bella del G.Sasso. L'escursioni con Paolo non sono mai banali pertanto non finirò mai di ringraziarlo.

Commenti

    You can or this trail