• Foto di Il Re dei Castelli Romani
  • Foto di Il Re dei Castelli Romani
  • Foto di Il Re dei Castelli Romani
  • Foto di Il Re dei Castelli Romani
  • Foto di Il Re dei Castelli Romani
  • Foto di Il Re dei Castelli Romani

Difficoltà tecnica   Per esperti

Tempo  10 ore 7 minuti

Coordinate 1755

Uploaded 7 giugno 2016

Recorded giugno 2016

-
-
953 m
17 m
0
25
51
101,21 km

Visto 201 volte, scaricato 7 volte

vicino Ardeatino, Lazio (Italia)

Per iniziare un ringraziamento particolare a Samuele1976 (gpsies) il quale ha reso possibile con la sua traccia di mettere a punto il giro per veri IronMan della MTB dei Castelli Romani.

Il giro parte da Roma (Tormarancia) per arrivare ad albano percorrendo via Appia Antica e un pezzetto di Appia Nuova da Frattocchie al bivio per SS140, arrivati al Lago di Albano si sale su fino alla Stazione, e poi si prosegue per le scalette fino ad Albano. Da qui si prende SP71b fino al Bar Fratte Ignoranti, dal quale inizia il sentiero che vi portera' fino alla cima di Monte Cavo, per poi discendere verso il Vivaro e risalire per Monte Peschio, da cui si scende fino a Genzano, e al lago di Nemi, si risale dalla mulattiera fino a Nemi, da cui si riprende la traccia per Fratte Ignoranti e discesa del Diavolo. Completando due ascese oltre i 900 mt.

Giro fantascico, per le sue viste mozzafiato, salite e discese. Confesso che su due salite quella per M.Peschio e dal Lano di Nemi sulla mulattiera a Nemi, sono sceso dalla sella anche perche' stradine assai sconnesse. Sempre affascinate la salita a M.Cavo sulla Via Sacra, resa ancor piu' bella dalla vista per la pulizia del bosco sul lato del lago di Albano. Il tratto da Bar Fratte Ignoranti al ristorante La Foresta sempre bello in entrambe le direzioni. Per finire la Discesa del Diavolo rende il giro emozionante.

Il giro e' stato fatto con una Treck x-Calibur4 del 2014, consiglio di avere tutto il necessario per poter effettuare riparazioni e modifiche qualora si dovesero presentare problemi di rotture. Eventuali telefonate a Parenti potrebbero non essere apprezzate.

Raccomando bagno finale ad lago di Albano per riprendersi e refrigerare le parti stressate. Suggerisco anche di percorrere il giro in condizioni climatiche perfette, in quanto altrimenti specialmente per l'acqua alcuni tratti risulterebbero molto difficili. Domenica 5/6/16 Vento 3kn 20 gradi temperatura 1018 hPa leggermente velato.

Commenti

    You can or this trail