-
-
1.285 m
837 m
0
2,6
5,1
10,29 km

Visto 443 volte, scaricato 28 volte

vicino Orgosolo, Sardegna (Italia)

Per questa escursione la base di partenza è s’Ishala ‘e S'Arenarju. Si tratta di un percorso alternativo ed inusuale per arrivare fino a Su Sielhone, partendo dal Supramonte di Orgosolo. I vari percorsi da Lanaitho sono lunghi, anche se offrono sicuramente viste e panorami splendidi. Questo itinerario permette invece di arrivare a Su Sielhone abbastanza velocemente e senza grandissimi dislivelli, se si parte dal versante di Orgosolo. La maggior parte del percorso si svolge in un canalone e bosco e qui la vista non è spettacolare come da Lanaitho, ma in compenso c'è la possibilità di vedere una foresta antica e fitta ed è molto facile incrociare i mufloni, anche se il sottofondo roccioso provoca molto rumore ed è facile allertarli.

Chi possiede un fuoristrada, riuscirà ad arrivare fin su e scollinare a S’Arenarju e può parcheggiare appena oltre il valico. Chi ha una macchina ‘normale’ dovrà fermarsi in corrispondenza o poco dopo l'ultimo tornante che precede la lunga salita scoscesa fino al valico. Da qui si procede a piedi in salita avendo come riferimento la punta Solitha, che è sempre un ottimo belvedere, oltre che un punto di riferimento importante. Da qui si vede bene la direzione che occorre prendere. Si scende fondamentalmente in direzione Est e verso destra in direzione di quel canalone il cui versante di destra è in faccia a Hereddu e quello di sinistra dà verso Su Moro. Il canalone è molto evidente e la progressione è facile ed intuitiva. Ad un certo punto occorre aggirare a sinistra un salto di 10 m, sul fondo del quale si trova un tasso gigantesco. Ma mano che si procede, il bosco inizia a diradarsi lentamente ed alte pareti calcaree ai lati diventano più evidenti, specialmente all'altezza di Sa Serra Hurtza (a sinistra). A questo punto ci si trova ormai nei canaloni alla base della dolina. Alla prima biforcazione si scende poco intuitivamente a sinistra e cioè perdendo quota, per poi prendere subito la prima diramazione a destra che sale in un ripido ma non impegnativo impluvio che porta nei pressi del costone sud di Su Sielhone (per raggiungerla bisogna uscire dal impluvio verso sinistra e in alto). Siete arrivati!

Senza fare le corse si può arrivare da dove si lascia la macchina in due ore mezzo o tre ore, a seconda di dove si parcheggia. Il giro complessivamente è da 11 km circa ed è abbastanza impegnativo dal punto di vista della fatica e dell'orientamento. Dislivello massimo circa 400 metri. Se si azzecca il canalone iniziale è quasi impossibile sbagliare percorso. Comunque GPS sempre importante. Passare da Doroné o Cucuttos o da Corojos-S’Ozzastru è probabilmente più spettacolare, ma più lungo e faticoso e per chi non è passato già da queste parti, questa rappresenta una variante interessante e diversa (all'ombra...)

Commenti

    You can or this trail