• Foto di Da Alfiano Natta a Murisengo(sui sentieri del bric Ambria e San Lorenzo)
  • Foto di Da Alfiano Natta a Murisengo(sui sentieri del bric Ambria e San Lorenzo)
  • Foto di Da Alfiano Natta a Murisengo(sui sentieri del bric Ambria e San Lorenzo)
  • Foto di Da Alfiano Natta a Murisengo(sui sentieri del bric Ambria e San Lorenzo)
  • Foto di Da Alfiano Natta a Murisengo(sui sentieri del bric Ambria e San Lorenzo)
  • Foto di Da Alfiano Natta a Murisengo(sui sentieri del bric Ambria e San Lorenzo)

Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  5 ore 9 minuti

Coordinate 2837

Uploaded 18 gennaio 2016

Recorded gennaio 2016

-
-
418 m
199 m
0
5,6
11
22,54 km

Visto 406 volte, scaricato 5 volte

vicino Alfiano Natta, Piemonte (Italia)

Il bric San Lorenzo (468 m. s.l.m.) e il bric Ambria (446 m.s.l.m.) sono i due rilievi più elevati di una lunga cresta collinare disposta in senso Ovest-Est che ha alle pendici del suo versante Sud gli abitati di Zanco, Lussello,Cardona,Alfiano Natta , Sanico.
Il nostro percorso inizia ad Alfiano, in piazza Emanuele III, conosciuta anche come piazza del "Gatto " dal nome di una sorgente d'acqua che qui sgorga.
Si percorre a salire via Mantubaldo, si svolta a six in via Castello che diviene ben presto una sterrata (strada Santo Spirito) ,incassata,nella parte iniziale, tra due sponde pietrose ricoperte di cespugli di ginestre.
Si sale, scorgendo a six le pareti a picco e ormai colonizzate da vegetazione della cava di pietre (ormai dismessa ) di Alfiano, su una stradina che ,attraversando aree fittamente boschive,si snoda sul crinale collinare che passa nei pressi della sommità del bric Ambria.
Abbiamo effettuato ,a questo punto, una breve deviazione andata e ritorno a six per rivedere la bella chiesa di Santo Spirito ormai parzialmente diroccata e circondata da fitta boscaglia.
Proseguendo il cammino sul crinale dei "colli pietrosi " si giunge nei pressi del bric San Lorenzo (il colle della torre Telecom ) dove si svolta a dex e poi , subito a six a scendere ,effettuando ,poi ,un percorso a mezzacosta lungo il versante Nord del bric San Lorenzo,su di un sentiero nella boscaglia sino a giungere alla "fonte delle sette gocce ".
E' questa una piccola grotta dalla cui volta cadono gocce di acqua che hanno con il tempo scavato una specie di vasca nel pavimento sottostante.
Numerose sono le fonti sorgive che si trovano alle pendici di questi rilievi collinari piuttosto elevati in conseguenza di fenomeni di carsismo,cioè di dissoluzione di rocce contenenti materiali calcarei che porta alla formazione di fissurazioni e vere fessure nel terreno, nelle quali l'acqua piovana può infiltrarsi e scorrere.
Sulla sommità del bric San Lorenzo si è formata(in seguito a fenomeni carsici )una conca chiusa, un grosso inghiottitoio, una specie di cratere vulcanico (da alcuni questo luogo è chiamato " il vulcano di Villadeati")dove l'acqua piovana anzichè scorrere in superfice e incanalarsi nei fossati, si infiltra nelle viscere del terreno andando , così , a rifornire numerose sorgenti d'acqua poste intorno al bric San Lorenzo.
La più nota è la sorgente di San Lorenzo da cui sgorga acqua particolarmente leggera.
Dalla fontana delle sette gocce si continua a scendere su sentiero sino ad arrivare al passo Tribecco o colle del Telegrafo ove transita la carrozzabile che provenendo da Odalengo Piccolo va a Villadeati
Si svolta a six sulla carrozzabile sino a raggiungere Villadeati,si continua incrociando e percorrendo per breve tratto la SP12 che viene subito lasciata per imboccare stradina asfaltata con indicazione Murisengo che si percorre per qualche centinaio di m. sino a svoltare a dex su stradina sterrata che conduce a Murisengo.
Il ritorno avviene ripercorrendo la stessa stradina sterrata (passa accanto all'agriturismo Cascina Zucca ) che ci riporta sulla stradina asfaltata già percorsa all'andata.
Si ripercorre questa stradina per un centinaio di metri , poi , si svolta a dex (indicazione Case Cerani e località Crocetta) su stradina asfaltata per poche decine di metri per , poi , svoltare subito a six su sterrata tra i campi a scendere e ,poi , a salire sino alla SP 12 che viene percorsa svoltando a dex e , poi ,ancora a dex (senza entrare più in Villadeati) per qualche centinaio di metri sino a imboccare sulla dex sterrata tra i campi a scendere che giunge ad una stradina asfaltata di fondovalle che viene percorsa sino a svoltare a dex su sterrata a salire che giunge ben presto all'abitato di Zanco.
Qui si svolta a six, si passa accanto al ristorante " Da Maria "-,si continua su carrozzabile svoltando a dex per Lussello.
A Lussello si sale verso la parte più alta dell'abitato sino a continuare su di un sentiero che prosegue nella boscaglia snodandosi lungo il versante Sud del bric San Lorenzo.
Il sentiero sale dapprima ,in seguito scende decisamente sino a raggiungere l'agriturismo Crealto.
Qui si svolta a six su stradina asfaltata .
Si giunge a Cardona dove si gira intorno alla chiesetta di Sant'Agata svoltando a six a salire.
Continuando a mezzacosta su stradina a tratti asfaltata e, a tratti ,sterrata si arriva ben presto in piazza del "Gatto " dove era stata posteggiata l'auto.
Il nostro percorso si snoda sui sentieri:
1)n. 707 e n. 737(segnavia CAI bianco-rosso)dalla partenza da Alfiano sino al colle del Telegrafo.
2) sul sent. Superga-Vezzolano-Crea (segnavia bianco-rosso) dal colle del Telegrafo a Murisengo.
3) n. 737 dall'agriturismo Crealto sino al ritorno ad Alfiano.
4)sulle restanti parti del percorso non esiste segnaletica.

Commenti

    You can or this trail