Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  3 ore 39 minuti

Coordinate 1001

Uploaded 12 dicembre 2015

Recorded dicembre 2015

-
-
1.319 m
642 m
0
2,6
5,3
10,59 km

Visto 271 volte, scaricato 14 volte

vicino Bione, Lombardia (Italia)

PREALBA BIONE

1 comment

  • Foto di maurizio zen

    maurizio zen 5-mar-2016

    BIONE-MONTE PREALBA-BIONE

    Tipologia: escursione
    Difficoltà: E escursionisti
    Durata: 3 ore e 40 min
    Sviluppo: 11 km
    Dislivello: 743 m
    Inizio Percorso: Pieve – frazione Bione (BS)
    Fine Percorso: Pieve – frazione Bione (BS)
    Segnaletica: Percorso segnalato con segnaletica bianca e rossa e tricolore a cura del C.A.I. di Lumezzane

    Descrizione:
    Questo percorso parte dalla chiesa di Bione situata nella frazione Pieve; da qui imbocchiamo Via Avis e proseguiamo per Via Emigrati del lavoro percorrendo la strada asfaltata in direzione dei Piani di Lo.
    La strada asfaltata si trasforma presto in strada sterrata fino a raggiungere appunto località Piani di Lo dove si trova un rifugio degli Alpini circondato da un grande prato erboso caratterizzato dalla presenza di un piccolo stagno.
    Proseguiamo la strada sterrata tenendoci sulla sinistra e imboccando poi il sentiero che si diparte sulla destra in direzione Eremo San Vigilio e percorrendo la cresta fino a raggiungere appunto il Santuario di S. Vigilio che si erge sulla nostra destra su un poggio circondato da faggi; questo Santuario è ricco di affreschi del Cinquecento e al suo interno è presente un locale adibito a rifugio.
    Proseguiamo il sentiero superando una postazione fissa di caccia e percorrendo la salita che ci condurrà alla meta di questa escursione: la cima del monte Prealba (1270 m), uno stupendo balcone panoramico che offre una vista che spazia dalle vicine vette di Monte Doppo, Conche e Palosso alle lontanissime Alpi piemontesi con il Monte Rosa; poi le Orobie col Bronzone e l’Arera; il lago di Garda, il Monte Spino, il Pizzoccolo, la pianura, gli Appennini, il Monte Uccia, il Crestoso e il Colombine, la Corna Blacca, il Dosso Alto, il Cadria, il Pichea, Tombea e Caplone, il Baldo, i Monti Berici.
    Ritorniamo quindi dallo stesso sentiero, ma giunti alla postazione di caccia prendiamo la deviazione sulla destra seguendo successivamente la segnaletica tricolore verso località Gabbiole, superiamoo un piccolo edificato di colore verde proseguendo il sentiero sulla sinistra.
    Sul sentiero di ritorno incontreremo una santella dedicata alla Madonna del Salto e il vicino rifugio dei Fanti.
    Giunti nuovamente nel paese di Bione lasciamo sulla sinistra una fontana e prendiamo a destra a lato di una santella raggiungendo poco dopo il punto di partenza.

You can or this trail