• Foto di Monte Amaro - direttissima/rava della giumenta invernale
  • Foto di Monte Amaro - direttissima/rava della giumenta invernale
  • Foto di Monte Amaro - direttissima/rava della giumenta invernale
  • Foto di Monte Amaro - direttissima/rava della giumenta invernale
  • Foto di Monte Amaro - direttissima/rava della giumenta invernale
  • Foto di Monte Amaro - direttissima/rava della giumenta invernale

Difficoltà tecnica   Impegnativo

Tempo  4 ore 13 minuti

Coordinate 1686

Uploaded 10 dicembre 2015

Recorded dicembre 2015

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
2.790 m
1.245 m
0
1,6
3,1
6,24 km

Visto 1053 volte, scaricato 25 volte

vicino Roccacaramanico, Abruzzo (Italia)

Una delle vie invernali con pendenze non elevate che permettono di salire sulla vetta più alta della Majella (2790). L'ascesa conta 1500 metri in meno di 7 km con un avvicinamento di 3km. Su neve compatta nelle prime ore del mattino si sale facile con ramponi e bastoncini, una piccozza va comunque portata. Accesso dalla statale 487, provenendo dall'Autostrada A25, uscita Alanno/Scafa, poi per Caramanico ed ancora avanti fino in località Passo San Leonardo.
Dal parcheggio del ristorante (q. 1245m) si attraversa la strada e si procede in direzione dell'evidente canale (rava della giumenta bianca) attraversando il bosco e radure (per abbreviare sia avvicinamento che rientro si prosegue più avanti seguendo la strada asfaltata in discesa per 1km circa, passato un ponticello si parte a sinistra). Arrivati ai piedi della rava (q 1670m circa) si intravedono già gli alberi abbattuti dalle scariche del canale che sono susseguite tra gennaio e marzo 2015.
Da questa ampia base si prosegue in facile pendenza fino ad arrivare a q. 2200m circa dove la pendenza sale progressivamente fin sopra il 40% se si passa nella strettoia centrale. Superato questo ultimo tratto si esce praticamente a poche decine di metri dalla vetta e dal Bivacco Pelino. L'itinerario tracciato è solo per la salita, la discesa può essere fatta aggirando le strettoie di uscita molto ripide, si passa comodamente sul crinale della destra orografica, quello tracciato come via estiva e ben visibile in caso di neve scarsa. La difficoltà principale è la condizione della neve fate molta attenzione ed informatevi prima se possibile, bisogna partire in ogni caso molto presto.

1 comment

You can or this trail