Gli sport olimpici su Wikiloc

Scopri quali 13 sport dei Giochi Olimpici di Tokyo sono disponibili come attività su Wikiloc

Autore

Un corridore in un'uscita di corsa in un tramonto rossastro
L'atletica, lo sport con il più vasto programma olimpico - Foto di @andrewussur

Da venerdì 23 luglio a domenica 8 agosto, a Tokyo si terranno i Giochi Olimpici estivi del 2020. L’evento in Giappone è stato rinviato di un anno a causa della crisi sanitaria mondiale. Saranno 16 giorni frenetici, durante i quali si praticheranno fino a 46 sport diversi, tra i quali spicca l’esordio di 4 discipline sportive: arrampicata sportiva, skateboard, surf e karate così come il ritorno del baseball/softball.

Ecco i 13 sport olimpici che saranno presenti a Tokyo 2020 e che sono disponibili tra le 80 attività di Wikiloc:

Atletica

L’atletica è tendenzialmente l’evento principale dei Giochi Olimpici. È lo sport che racchiude più discipline competitive, con gare di velocità, salti e lanci, maratona e corsa a piedi, ed eventi combinati (decathlon maschile ed eptathlon femminile). La maggior parte delle competizioni si terrà allo Stadio Olimpico di Tokyo, dotato di una fantastica pista olimpica (una pista ovale di 400 m). Tuttavia, ci sono modalità come la maratona o la corsa a piedi che, in particolare, si svolgerà nelle strade della città di Sapporo.

La maratona è una gara di corsa su lunga distanza (42,195 km) che ha sempre fatto parte dei giochi olimpici fin dalle prime Olimpiadi dei tempi moderni, che si tennero ad Atene nel 1896. La prima gara femminile si è tenuta a Los Angeles nel 1984.

Ciclismo su mountain bike

La mountain bike, nella sua specialità XCO (Cross-Country Olympic), si svolgerà su un circuito creato apposta per l’occasione, con più di quattro chilometri di stretti percorsi sterrati a corsia unica, con pendenze intense e molte zone con ostacoli rocciosi.

Si tratta di un evento sportivo spettacolare che ogni ciclista si godrà vedendo i migliori ciclisti pedalare attraverso il percorso di Izu Mountain Bike, che ha delle viste incredibili sul Monte Fuji.

Avendo acquisito popolarità in tutto il mondo tra gli anni ’80 e ’90, la mountain bike è la seconda attività più popolare su Wikiloc con oltre over oltre 6.000.000 di percorsi caricati in tutto il mondo.

Ciclismo su strada

Evento olimpico da 125 anni (Atene 1896), il ciclismo su strada è uno degli sport classici che è stato fatto in quasi tutti i giochi olimpici moderni. Nella categoria femminile, è stato disputato per la prima volta a Los Angeles 1984, in una gara emozionante che si è dovuta decidere utilizzando un “photo finish”: la fine di una gara quando i concorrenti sono così vicini che è necessario utilizzare la fotografia (o altre tecnologie come i sensori laser) per verificare chi ha raggiunto il traguardo per primo.

Le gare che si terranno a Tokyo 2020 saranno una gara di ciclismo su strada e una cronometro individuale. Nella gara di ciclismo su strada, i ciclisti della categoria maschile dovranno affrontare una distanza di 234 km, mentre la categoria femminile dovrà percorrere 137 km. La cronometro individuale sarà di 44,2 km nell’evento maschile e di 22,1 km in quello femminile.

Lo sapevi che, agli albori del ciclismo olimpico, potevano partecipare solo atleti “dilettanti”? È stato solo ai Giochi di Atlanta del 1996 che i ciclisti professionisti sono stati autorizzati a partecipare alla competizione.

Un ciclista su una strada asfaltata, che pedala sulla sua bici da corsa
Il ciclismo su strada farà parte dei Giochi di Tokyo 2020 – Foto di @Jordi Bielsa

Maratona di nuoto

Il nuoto è un altro di quegli sport tradizionali che è stato incluso fin dall’inaugurazione delle Olimpiadi moderne. Sebbene la maggior parte delle gare si tenga in piscine di 50 metri, le prime tre edizioni dei Giochi Olimpici moderni (Atene 1896, Parigi 1900 e Saint-Louis 1904) si sono svolte in acque libere. 

104 anni dopo, acque aperte (mari, fiumi o laghi) sono stati di nuovo al centro del programma olimpico, con il debutto a Pechino 2008 della maratona di nuoto. La maratona in acque libere è una prova di resistenza su un percorso di 10 km. Nonostante la grande distanza che gli atleti devono coprire a nuoto, è sempre più comune che la gara si concluda con uno sprint al traguardo. 

Lo spettacolare Rainbow Bridge e la Statua della Libertà di Odaiba (una replica di quella che si trova a New York) saranno tra gli spettatori d’élite della maratona di nuoto nell’Odaiba Maritime Park.

Nuotatori che entrano in mare a tutta velocità per iniziare una tappa di nuoto in acque libere durante una gara di triathlon
Durante la maratona di nuoto, gli atleti nuotano in acque aperte – Foto di @ARTUROO

Triathlon

Unendo nuoto, ciclismo su strada e corsa, il triathlon è una disciplina multisportiva di resistenza. La prova olimpica consiste in un percorso di 1.500 metri a nuoto, seguito da 40 km in bicicletta e infine da una corsa di 10 km a piedi. 

Oltre allo sport individuale che è stato celebrato nei giochi olimpici fin da Sidney 2000, questo sarà il primo anno in cui le Olimpiadi includeranno anche staffette miste. Ogni squadra è composta da due uomini e due donne, ognuno dei quali deve fare un percorso di 300 metri a nuoto, 8 km in bicicletta e 2 km di corsa prima di passare al prossimo membro della squadra. Si tratta di gare rapide e frenetiche, che non lasciano nemmeno il tempo di battere le palpebre.

Canoa slalom e canoa sprint

In canoa o kayak, gli atleti che praticano lo slalom in canoa devono pagaiare attraverso le correnti in un canale di acque bianche, passando attraverso varchi obbligatori, con l’obiettivo di farlo nel minor tempo possibile. Il tracciato copre circa 250 metri, e può avere fino a 25 porte, 6-8 delle quali dovranno essere attraversate procedendo controcorrente. 

Lo slalom in kayak era presente ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 come sport dimostrativo, ma fu solo nel 1992 a Barcellona che venne incluso ufficialmente come sport competitivo nei Giochi Olimpici. Lo svolgimento di quelle competizioni si è tenuto nel Parco Olimpico di La Seu d’Urgell.

D’altra parte, la canoa sprint (conosciuta anche come canoa in acque piatte), è un altro sport olimpico che si fa in canoa o in kayak. La differenza è che i canoisti remano con un remo a pala singola in ginocchio, mentre il kayak si fa da seduti con un remo a due pale. 

Gli atleti in questo evento sportivo competono contro i loro rivali mentre coprono distanze che vanno dai 200 metri fino a 1.000 metri. Una partenza adeguata e la velocità raggiunta sono due fattori fondamentali per poter essere il primo a tagliare il traguardo.

Questo sport di velocità ha partecipato ai Giochi Olimpici di Parigi 1924, in cui era uno sport dimostrativo. Divenne uno sport ufficiale olimpico competitivo a Berlino 1936 (Londra 1948 per la categoria femminile).

Canottaggio

Il canottaggio è uno sport olimpico competitivo che si svolge in acque aperte e calme, con diverse categorie a seconda della barca e del numero di rematori. In presenza di onde e di vento forte, l’evento viene annullato, come avvenne nei primi Giochi olimpici moderni. Ha esordito definitivamente nel 1900 a Parigi (a Montreal nel 1976 per la categoria femminile).

A Tokyo 2020, ci saranno ben quattordici prove diverse (7 per gli uomini e 7 per le donne) durante le quali i vogatori dovranno percorrere un tratto diretto, andata e ritorno, for 2,000 per 2.000 metri lungo il canale Sea Forest della capitale giapponese.

Vela

Nelle gare di vela, si assiste spesso a vere e proprie battaglie contro la natura. È quello che si prevede anche per questa prossima edizione dei Giochi Olimpici: nell’Enoshima Yacht Harbour (a Fujisawa), le onde, la marea e il vento possono variare in maniera repentina. Questo porto velico aveva già fatto parte dei Giochi Olimpici di Tokyo 1964.

La vela è uno degli sport storici delle Olimpiadi, dato che è stato parte del programma da Parigi 1900, con la sola eccezione delle Olimpiadi di Saint Louis 1904.

Arrampicata sportiva

Debuttando a Tokyo 2020, li scalatori olimpici dovranno affrontare una combinazione di tre diversi eventi: velocità, boulder (arrampicata su un pannello) e lead (abilità). 

Nella prova di velocità, due scalatori si sfideranno su una parete di 15 metri con un angolo di 95º, puntando ad essere il più veloce a raggiungere la cima. Nell’arrampicata su blocchi, devono scalare il maggior numero possibile di vie fisse su una parete di 4,5 metri in quattro minuti. Invece, nella prova di abilità, la sfida sarà quella di salire fino al punto più alto possibile su una parete di oltre 15 metri di altezza in un massimo di 6. 

L’arrampicata è una delle attività più in crescita su Wikiloc nel corso degli ultimi anni.

La silhouette di un climber con un cielo roseo sullo sfondo
Arrampicata, uno sport in ascesa – Foto di @G.A. R54M

Skateboard

Un altro sport che sarà presente per la prima volta tra i giochi olimpici, e che è anche un’attività disponibile su Wikiloc, è lo skateboard

Lo skateboard, reso popolare soprattutto dalle giovani generazioni e spesso praticato nelle aree urbane, avrà due diverse competizioni a Tokyo 2020: street e park. Nella categoria street, i partecipanti dovranno gareggiare su una pista che imita la strada e dovrà essere utilizzata per dimostrare le loro abilità al fine di ottenere i punti più alti dalla giuria. Per quanto riguarda la categoria park, l’obiettivo è lo stesso, ma la prova si svolge su una pista ondulata con salite e discese, oltre a curve speciali.

Equitazione

L’equitazione olimpica prevede tre diverse discipline (dressage, salto e eventing), dove i cavalieri competono per le medaglie olimpiche individualmente o in squadre. 

La destrezza e l’eleganza sono palesi nel dressage per la gioia di tutti gli amanti dei cavalli. Nel salto a ostacoli, si deve completare un percorso di 12-15 ostacoli che vanno da altezze comprese tra 1,40 m e 1,65 m. E nell’eventing (dressage, salto and cross-country) i cavalieri affrontano un percorso di circa 6 km con il proprio cavallo, con più di 40 ostacoli da superare. Durante la prova, raggiungono velocità che superano i 30 km/h!

Un cavaliere su un cavallo bianco durante un percorso a cavallo
L’equitazione è lo sport che si pratica a cavallo – Foto di @garbiteri

Golf

Evento olimpico a Parigi 1900 e Saint Louis 1904, il golf è scomparso dall’agenda olimpica fino alle Olimpiadi di Rio 2016. 

La specialità di questo sport che sarà disputato a Tokyo 2020 sarà lo Stroke Play. Per quattro giorni, i golfisti prenderanno parte a quattro round da 18 buche (72 round in totale) nei quali il vincitore olimpico sarà il giocatore con il minor numero di tiri totali. Le gare di golf si terranno al Kasumigaseki Country Club, ubicato tra le verdi colline di Musashino, nella città giapponese di Kawagoe. 

Un golfista nel mid-put sul green
A Tokyo 2020, il golf sarà disciplina olimpica per la quarta volta – Foto di @fstmo