Lo stato delle attività outdoor in Italia

In Italia le attività all’aria aperta sono cresciuti del 100% da maggio 2020

Autore

Due persone in un momento di riposo durante un'escursione.
Due escursionisti in montagna - Foto di @Toni Cama

In un anno difficile in cui poter stare con i nostri cari e godersi l’aria aperta è stato un grande regalo, la popolazione italiana ha sorprendentemente aumentato la sua attività sportiva. All’inizio di marzo 2020 tutte le attività sono state inevitabilmente contenute, ma questo ha causato un “effetto rebound” nei mesi a seguire, in cui le restrizioni sono state un po’ meno severe. La popolazione italiana non ha sprecato i momenti disponibili per praticare qualsiasi tipo di attività e questo è stato dimostrato dai dati degli ultimi mesi: le attività all’aperto in Italia sono aumentate fino al 100% tra i mesi di maggio 2020 e febbraio 2021 e rispetto agli stessi mesi, tra il 2019 e il 2020, come si vede riflesso nel numero di attività caricate sulla piattaforma Wikiloc.

Il trekking e la mountain bike, le attività più praticate

Gli sport all’aperto sono stati, recentemente, il modo migliore per contrastare le molte settimane di confinamento. Tra maggio 2020 e febbraio 2021, le attività principali in Italia sono state il trekking e il ciclismo in mountain bike. Non c’è niente di più soddisfacente di una buona escursione o di una buona passeggiata o sessione di allenamento in bicicletta.

Il trekking è stata una delle alternative più facili da praticare, oltre ad essere molto favorevole ai nuovi amanti dello sport. Nelle regioni italiane Lombardia e Toscana, c’è un aumento notevole della pratica di trekking rispetto all’anno precedente, dove vediamo la crescita dei dati di questa attività, caricati su Wikiloc, fino al 134% e 121% rispettivamente. Questo significa che in Lombardia, dallo scorso maggio, fino a febbraio di quest’anno, sono state pubblicate più di 33.000 nuove percorsi, mentre in Toscana, più di 26.000.

Anche, il ciclismo si è rivelata come una delle attività preferite dalla comunità italiana. La pratica del ciclismo è aumentata del 99% nella mountain bike, che è la più praticata, seguita dal ciclismo su strada che è aumentato del 80% rispetto all’anno precedente. D’altra parte, bisogna notare che a febbraio, il ciclismo su strada è stata la seconda attività più praticata in Italia, con 16.114 nuovi percorsi.

Tra le attività maggiormente praticate nel paese troviamo il trekking, la mountain bike e il ciclismo su strada

Un ciclista con una mountain bike su un percorso in Valle d'Aosta, Italia.
Un ciclista con una mountain bike in Valle d'Aosta, Italia - Foto di @Dimas

Ma non solo il trekking, la mountain bike e il ciclismo su strada hanno visto un aumento della loro pratica sportiva. Anche altri sport come la corsa e il trail running hanno avuto un notevole aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ad esempio, l’attività di trail running in Italia è cresciuta del 78%.

Le regioni Lombardia e Veneto, le più attive

A livello geografico, le cifre sono state molto alte in regioni come Lombardia e Veneto. In Lombardia sono state caricate più di 137.200 nuovi percorsi da maggio 2020, fino a febbraio di quest’anno, invece, in Veneto i nuovi percorsi sono stati più di 90.300. Questo alto numero di percorsi rappresenta un incremento del 120% dell’attività in Veneto e del 93% in Lombardia.

In Lombardia, il trekking è stato lo sport più praticato, con un aumento del 134%, seguito dal ciclismo su strada con un aumento del 72%. Anche in Veneto, le attività all’aperto più praticate sono state il trekking e il ciclismo su strada, con un aumento rispettivamente del 169% e del 92%.

Se guardiamo ad altre attività come la corsa, vediamo che anch’essa è stata praticata in modo molto notevole in queste due regioni, così come in Emilia-Romagna, con 57.328 nuovi percorsi caricati tra questi tre territori: 28.115 in Lombardia, 14.941 in Veneto e 14.272 in Emilia-Romagna.

I mesi con maggiore attività

Le dure restrizioni iniziali, a marzo e aprile, hanno fatto sì che la popolazione in Italia sfruttasse appieno i mesi estivi, come agosto, per realizzare un numero molto alto di percorsi in natura, come possiamo vedere con il numero di attività caricate su Wikiloc. Ad agosto 2020 sono stati pubblicati 101.906 nuovi percorsi sul territorio italiano, di cui più di 34.000 di trakking e 21.700 di mountain bike. Molto vicino troviamo il mese di febbraio dello stesso anno, che ha avuto 93.627 nuovi percorsi in Italia.

Agosto di 2020 e febbraio di 2021 sono stati i mesi con più attività sportiva in Italia

La situazione dello sport in Europa

E come si classifica l’Italia rispetto ad altri paesi? Il 2020 è stato un anno molto simile in altri paesi europei. Da maggio 2020 e fino a febbraio 2021, rispetto allo stesso periodo tra il 2019 e il 2020, anche paesi come Belgio (134% di aumento), Paesi Bassi (115%), Danimarca (115%), Polonia (100%) e Svezia (95%), hanno avuto una forte crescita delle attività caricate su Wikiloc.

Contattaci

Se appartieni a un organo di stampa e desideri scoprire di più su Wikiloc, non esitare a scriverci a: