-
-
538 m
345 m
0
1,3
2,5
5,03 km

Visto 1676 volte, scaricato 22 volte

vicino Colombaia, Lombardia (Italia)

Bell'itinerario per chi vuole qualcosa di più senza dover salire in quota.

Lasciata la macchina in frazione Gaina (attenzione al posteggio) si seguono le chiare indicazioni del sentiero per entrare nella gola che poi costituirà la traccia del nostro itinerario.

A parte il primo pezzo nel greto del torrente, il sentiero successivamente si sdoppia per permettere anche a chi non vuole fare il sentiero attrezzato di seguire una variante e ricongiungersi in seguito.

Il vero sentiero attrezzato parte ufficialmente con la prima scala a fianco di una cascata spettacolare e prosegue rimanendo sempre al limite dalla traccia d'acqua.

Tecnicamente semplice, rappresenta un'ottima alternativa a vie ferrate più impegnative ed un buon approccio a chi non ha esperienza.

Durata totale della via attrezzata non più di un'ora. Termina con un'altra scala dove si ricongiunge con la variate alta.

Ritorno a mezza costa per una stradina non altrettanto spettacolare.

Necessari pantaloni lunghi, scarpe da trekking (anche scarponi vanno bene, ma non sono necessari), kit da ferrata (per quanto basterebbe un cordino con 2 moschettoni visto che non si è mai su strapiombi), acqua e giacca ad acqua (per sicurezza).

Visto il percorso sempre su rocce e terra all'interno di una gola conviene scegliere molto bene il giorno in cui affrontarlo, evitando giorni dopo pioggia o tempo instabile per evitare di perdere aderenza.

5 commenti

  • Foto di Gaudenzio Ghilardi

    Gaudenzio Ghilardi 19-set-2014

    Molto interessante e molto ben descritto.
    Lo farò appena posso.

  • Foto di dvdik

    dvdik 20-ago-2015

    Grazie mille, e buon escursione!

  • Foto di Gaudenzio Ghilardi

    Gaudenzio Ghilardi 31-ago-2015

    Ciao ti chiedo ancora una cosa, pensi sia fattibile portare una macchina fotografica reflex con me e sopratutto scattare foto lungo il percorso. Ho la passione per la fotografia.
    Grazie.

  • Foto di dvdik

    dvdik 1-set-2015

    Penso di sì, con le dovute accortezze.
    Ci sono i problemi di una ferrata con il rischio del corso d'acqua. Meglio una borsa protettiva, con possibilità di bloccarla bene che non penzoli, nei pezzi più impegnativi.
    Per il resto, l'unico rischio è la pioggia, ma a quel punto non affronterei neanche il sentiero.

  • Foto di Gaudenzio Ghilardi

    Gaudenzio Ghilardi 1-set-2015

    Grazie 1000 per i consigli, fisserò la custodia a un cinturone che tengo in vita e di li sono sicuro che non mi farà brutti scherzi, certamente quando sarò in sicurezza faro fotografie e se piove pazienza non ci provo neppure.
    Ancora grazie.
    Ciao e buona giornata.

You can or this trail