-
-
2.851 m
1.639 m
0
1,2
2,5
4,92 km

Visto 26 volte, scaricato 0 volte

vicino Tovel, Trentino-Alto Adige (Italia)

La spettacolare, nonché appagante, salita a Cima Sassara si sviluppa nella zona più settentrionale del gruppo montuoso delle Dolomiti di Brenta, caratterizzato da un ambiente particolarmente selvaggio.
Partenza
Malga Mondifrà (1632m) (2851 m)
Coordinate:
Geografico
46.250546 N 10.890539 E
UTM
32T 645725 5123622
Arrivo
Malga Mondifrà (1632m)
Percorso
Dalla malga Mondifrà ci si porta dietro la struttura e si prosegue lungo la strada sterrata che si inoltra nel bosco in direzione nord-est. Percorsi poche decine di metri, in piano, si raggiunge il bivio con il sentiero che permette l’accesso alla Val Gelada.
Si deve girare a destra al cartello ed incamminarsi in salita lungo la valle seguendo il sentiero 334 Sat.

A monte di una vasca dell’acquedotto si incrocia una stradina erbosa che proviene in salita da sinistra. Si imbocca e si prosegue diritto fino a dove questa gira decisa a destra e abbandona il centro della valle per entrare nel bosco di destra (cartello).

Si prosegue diritto proseguendo lungo il centro della Val Gelada.

Il sentiero permette di superare un primo “scalino” della valle ed arrivare in un pianoro soprastante posto alla base del più ripido e lungo pendio centrale posto tra cima Vaglianella e Mondifrà Alto.

Da qui la valle si allarga e la vegetazione si abbassa lasciando la visuale libera sulle cime soprastanti e verso ovest in direzione del gruppo della Presanella.

Il sentiero serpeggiando risale il ripido versante e spostandosi verso sinistra passa alla base delle pareti del Sasso Alto dove la valle si sdoppia a monte di una fascia rocciosa.

Si prosegue a destra passando alla base delle pareti calcaree e successivamente spostandosi nel centro della grande valle.

A quota 2460m circa il sentiero 334 incrocia il sentiero Costanzi nr. 336 e si prosegue, diritto lungo la valle, con quest'ultimo.

La salita termina all’evidente Bocchetta dei Tre Sassi posta in direzione est a quota 2613m che viene raggiunta con un’ultima rampa detritica.

Una volta arrivati alla bocca dei Tre Sassi voltare a sinistra e, con sentiero, attraversare il versante detritico fino ad arrivare alla base delle pareti di roccia del versante sud del Corno di Flavona.

Raggiunte le rocce il sentiero le risale sempre obliquando verso ovest e prosegue, una volta raggiunta la giusta quota con tratti sali-scendi fino ad arrivare al passo di Val Gelada di Tuenno (2687m).

Alcuni facili e brevi tratti attrezzati annunciano la ferrata.

Arrivati al passo si deve risalire il ripido e scomodo ghiaione sull’altro lato del passo fino ad arrivare ad una spalla posta quasi in cima allo spigolo di sinistra.

Qui si trova la scala in ferro che indica l’inizio del tratto ferrato che inizialmente sale lungo lo spigolo Sud del Sasso Alto e poi, a pochi metri dalla cima, devia ad ovest e attraversa per intero il versante arrivando a nord della vetta. Pittoresca è la cengia iniziale con esposizione sud-ovest.

Una volta raggiunto il versante nord del Sasso Alto la ferrata passa ad est di una piccola propaggine rocciosa posta tra la cima Sassara ed il Sasso Alto.

Arrivati alla base della cresta sud della Sassara si deve risalire il ripido tratto che separa dalla cima ignorando il sentiero a sinistra, pochi metri prima della vetta, che devia verso sinistra.

La cima Sassara (2894m) viene raggiunta agevolmente e la salita termina presso la croce di vetta.

Rientro seguendo la via di salita.

Commenti

    You can or this trail