Tempo  6 ore 22 minuti

Coordinate 162

Caricato 11 giugno 2019

Recorded giugno 2019

-
-
1.986 m
1.248 m
0
2,9
5,8
11,64 km

Visto 162 volte, scaricato 10 volte

vicino Cerreto Laghi, Emilia-Romagna (Italia)

Questa è forse una delle escursioni in Appennino più belle che si possano fare e questo angolo di Appennino Reggiano offre delle cime per nulla banali.
Partendo dal parcheggio del Ristorante Albergo Passo del Cerreto (1270 metri) si prende il CAI 00 che sale dolcemente nel bosco che dopo poco cede il posto ad una bella area prativa (L’Ospedalaccio) con vista sulla cresta sud – est del Monte Alto e a destra sul complesso Alpe di Succiso - Monte Casarola.
Il fondo che finora è stato erboso – terroso e con pendenza moderata man mano cede alla sempre più frequente arenaria esposta e la salita diventa sempre più ripida.
La salita del crinale che porta all’inizio della cresta sud – est del Monte Alto è ripida e faticosa e si passa da 1300 a 1800 metri di altitudine in pochissimo.
Superate le rocce iniziali l’altimetria cessa di aumentare ulteriormente ma il fondo diventa a tratti difficile, con rocce frastagliate, disposte a lama e non sono pochi i passaggi esposti non protetti.
E’ un tratto dell’escursione molto suggestivo questo ma occorre molta prudenza specialmente se c’è forte vento o se il terreno è bagnato.
Anzi, con il terreno bagnato tutta questa parte fino alla vetta dell’Alpe di Succiso è sconsigliabile percorrerla in quanto le rocce di arenaria sono ricoperte da muschi che con il bagnato sono estremamente scivolose.
Ci sono brevi tratti prativi alternati da traversi esposti e rocce da superare in facile arrampicata senza protezioni a parte una corda fissa che qualcuno ha pensato di mettere per agevolare la salita di uno sperone roccioso che porta ad una cresta affilata poco sotto la vetta del Monte Alto superabile da destra in quanto a sinistra è troppo esposta.
Superato questo tratto si raggiunge il Monte Alto a 1904 metri di altezza dalla quale cima si domina la Lunigiana fino al Mare Tirreno, le Apuane, a nord le creste rocciose di collegamento con il massiccio del Succiso tramite il Passo di Pietra Tagliata e a sud il complesso della Nuda con la sua caratteristica valle glaciale.
Dalla vetta del Monte Alto si segue il sentiero per il Passo di Pietra Tagliata ma prima di giungervi c’è da superare un gendarme (un singolo sperone roccioso) che è alto, dal lato da cui lo si sale circa 15 metri mentre sia a destra che sinistra precipita ancora più in basso di svariate decine di metri.
Questo gendarme rappresenta il primo dei tre tratti attrezzati della ferrata del Monte Alto e a mio avviso il più emozionante.
Per chi non avesse il set da ferrata o chi non se la sentisse è aggirabile da sinistra percorrendo un sentiero che corre più in basso.
La salita non è difficile e il cavo ottimo ma questo sperone è stretto e molto aereo; arrivati sulla sua sommità si percorre qualche metro sul pari fino a che lo si scende dalla parte opposta.
La parete di discesa, più lunga di quella della salita è molto ripida e si svolge prevalentemente su placche lisce di arenaria per cui il sistema migliore per scendere è fare aderenza con entrambe le piante dei piedi e aggrapparsi al cavo con entrambe le mani.
Non ho capito bene perchè il cavo si interrompe per circa un metro tanto da rendere difficoltoso l'attacco del moschettone senza doverli sganciare entrambi!.
Superato il gendarme in breve ci si trova al secondo tratto attrezzato che supera un altro sperone anche se in questo caso solo la salita è attrezzata con cavo.
Si giunge cosi al Passo di Pietra Tagliata e da li verso il crinale dell’Alpe di Succiso seguendo sempre il sentiero (sempre segnato) superando il terzo e ultimo tratto attrezzato un po più lungo del secondo e molto divertente.
Finita a questo punto la ferrata del Monte Alto si sale su una propaggine e successivamente sulla vetta dell’Alpe di Succiso a 2017 metri di altezza.
La parte che precede l’ascesa all’Alpe è tranquilla e si svolge fra prati di mirtilli e qualche roccetta senza che ci sia mai esposizione.
Dall’Alpe di Succiso si prosegue verso il Monte Casarola percorrendo la bella e facile cresta erbosa fino a giungere alla Sella Casarola (che si trova poco prima e non lontana dalla vetta del monte omonimo) per poi scendere dal CAI 675.
La discesa si svolge su sentiero tranquillo immerso nel verde di un ampio pendio prativo in una conca dominata dai monti prima citati e caratterizzato dalla presenza di innumerevoli canali e canaletti...questo versante è molto interessante in Inverno quando c’è la neve perché offre varie possibilità di ascensioni con piccozza e ramponi di vari gradi di difficoltà.
Ad un certo punto sul sentiero si passa da un punto dove sgorga un piccolo ruscellino che esce dal monte e che sarebbe la sorgente da dove nasce il fiume Secchia che una volta divenuto un vero e proprio fiume e percorso 157 km si immette nel Pò diventando uno dei suoi affluenti di destra.
Usciti dalla conca si entra in un bosco oltrepassato il quale si giunge alla straordinaria area prativa delle Sorgenti della Secchia dove sono presenti vari piccoli corsi d'acqua e dominata da tutta la cresta del Monte Alto.
Si prosegue seguendo i segni CAI che indicano per il Passo del Cerreto risalendo un colletto nel bosco e dopo circa mezzora ci si ricongiunge al sentiero percorso all’andata nel punto in cui la salita verso la cresta del Monte Alto cominciava a farsi tosta.
A questo punto si ritorna al punto di partenza ripercorrendo il sentiero fatto all’andata.
Il giro è lungo quasi 12,5 Km e lo considero abbastanza impegnativo per via della lunghezza, per il dislivello complessivo ma soprattutto per il tratto che va dall’inizio della cresta del Monte Alto al Passo di Pietra Tagliata non adatto a escursionisti inesperti.
Waypoint

Cresta Monte Alto, Alpe Succiso e Casarola

Waypoint

deviazione

Waypoint

Inizio cresta Sud Est monte Alto

Waypoint

Salita crinale

Waypoint

Monte La Nuda

Waypoint

Monte Alto, Alpe di Succiso e Casarola visti da inizio cresta Monte Alto

Waypoint

Punto esposto

Waypoint

Cresta Monte Alto

Waypoint

Cresta Monte Alto

Waypoint

Punto esposto. Presenza corda fissa

Waypoint

Sulla cresta del Monte Alto

Waypoint

Gendarme

Waypoint

Vetta Monte Alto metri 1904

Waypoint

Gendarme

Waypoint

Primo tratto attrezzato ferrata Monte Alto

Waypoint

Vista parte discesa gendarme

Waypoint

Secondo tratto attrezzato

Waypoint

Secondo tratto attrezzato

Waypoint

Passo di Pietra Tagliata

Waypoint

Verso l'Alpe di Succiso

Waypoint

Vetta Alpe di Succiso metri 2017

Waypoint

Verso Sella Casarola

Waypoint

Sella Casarola

Waypoint

Sul CAI 675

Waypoint

Sorgenti della Secchia

Commenti

    You can or this trail