Scarica

Distanza

90,84 km

Dislivello positivo

7.632 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

7.632 m

Altitudine massima

2.750 m

Trailrank

89 5

Altitudine minima

1.399 m

Tipo di percorso

Anello

Tempo

8 ore 19 minuti

Coordinate

5463

Caricato

10 febbraio 2019

Registrato

febbraio 2019
  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
Lascia il primo applauso
1 commento
 
Condividi
-
-
2.750 m
1.399 m
90,84 km

Visualizzato 389 volte, scaricato 6 volte

vicino a Selva, Trentino-Alto Adige (Italia)

|
Mostra originale
Dolomiti è una catena montuosa nel nord Italia. Il nome deriva dal geologo francese Deodat de Dolomieu, che fu colui che scoprì la composizione delle sue caratteristiche rocce nel 1791, prima che venissero chiamati Monti Pallidi. L'area ha una bellezza particolare, per questo è stata dichiarata dall'Unesco patrimonio dell'umanità nel 2009. La montagna più alta è la Marmolada con 3342 metri.

Dolomiti SuperSki è il comprensorio sciistico più grande del mondo, con un totale di 1200 km sciabili, suddivisi in 12 centri sciistici: Cortina d'Ampezzo, Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena / Alpe de Siussi, Vall di Fassa / Carezza, Arabba / Marmolada, 3 Dolomiti della Zinnen, Val di Fiemme / Obereggen, San Martino di Castrozza / Passo Rolle, Gitschberg Jochtal-Bressanone, San Pellegrino e Civetta.

È la quinta volta che viaggio in questo magnifico dominio, che considero il più bello di quelli che conosco. Le sue tracce non sono particolarmente difficili, ma i paesaggi delle diverse valli sono indubbiamente insormontabili. I locali sono persone educate e simpatiche, a metà strada tra un italiano e un austriaco, il che li rende piuttosto speciali. Sono innamorati del loro territorio, quindi quando dici di essere nelle Alpi italiane, ti correggono immediatamente. "Non sono le Alpi quelle (e indicano il nord), queste sono le Dolomiti."

Questo viaggio è stato organizzato da CIEM (Club Unsolidario de Esquí de Murcia), a cui appartengo dalla sua fondazione 14 anni fa, in cui si sono verificati tutti i tipi di incidenti nelle stazioni più importanti del mondo: Tres Valles, Zermatt- Cervinia, Zillertal, Avoriaz, San Anton, Les Arcs / La Plagne, Ischgl e Whistler, tra gli altri. Ma senza dubbio, VAL GARDENA (Ortisei / St Ulrich, Santa Cristina e Selva di Gardena) con i suoi 550 km accessibili, è un posto fantastico per godersi una settimana di sci indimenticabile.

Le quattro precedenti occasioni sono state al Dosses Hotel di Santa Cristina, ma questa volta abbiamo preferito Selva di Gardena, che si trova in una posizione migliore rispetto agli impianti di risalita. Il gruppo è stato distribuito in diversi hotel, ma nel mio caso ho preferito gli Elvis Apartments, molto vicini alla sedia che porta al Refugio Dantercepies e al Passo Gardena, da dove è possibile iniziare e finire con gli sci. Posto altamente raccomandato

Sci del terzo giorno (5 febbraio 2019):

Lo scopo è quello di spostarsi velocemente ad Armentarola, dove prenderemo un taxi o un autobus (€ 6) per attraversare il Passo Valparola (2168), raggiungere infine il parcheggio del Passo Falzarego (2105), da dove ci dirigeremo alla stazione Recoleta 5 Torri, che viaggeremo completamente, per poi tornare a P. Falzarego e prendere la gondola che ci porta al Rifugio Lagazoui (2778). Faremo una fantastica discesa lungo la pista rossa che ci riporterà ad Armentarola, passando per il Rifugio Scotoni (1885) e terminando infine al Rifugio Alpina Cabanna (1726), dopo una lunga remata.

Per raggiungere l'Armentarola TS, possiamo usare una carrozza per cavalli (€ 2,5) o fare un'ulteriore fila di circa 500 metri. In precedenti occasioni ho deciso di remare, ma questa volta la neve è molto vicina all'equis, quindi è meglio che mi agganci alla carrozza. Quindi cerchiamo l'uovo del Piz Sorega e già in linea retta verso Corvara.

Sebbene questo fosse il piano, quando arriviamo ad Armentarola, la strada che sale a Paso Falzarego viene tagliata dalle nevicate e ci dicono che hanno bisogno di più di un'ora per pulirla. Per non stare in piedi, siamo andati a La Villa e abbiamo fatto la pista nera della Gran World Cup, tornando al piano programmato.

Evidenzia il grande interesse che ha la stazione di 5Torri, una grande sconosciuta che non contiene difficoltà, perché sono tracce rosse e blu, tutte con un fascino speciale con straordinaria qualità della neve, per il suo orientamento a nord. OBBLIGATORIO.
Waypoint

Refugio Dantercepies (2300)

Waypoint

Corvara

Waypoint

Piz Sorega

Waypoint

Gran Risa (La Villa)

Waypoint

Parking Bus/Taxi rumbo a Paso Falzarego

Waypoint

Paso Valparola (2168)

Waypoint

Paso Falzarego (2105)

Waypoint

Refugio Lagazuoi (2778)

Waypoint

Pista negra regreso a Selva di Gardena

1 commento

  • Foto di Carmen Abellán

    Carmen Abellán 24 mar 2020

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Val Gardena es una fantástica estación de esquí, conozco las pistas de Lagazui y el Passo Falzarego, pero no la zona 5 Torri que tiene una pinta espectacular. Tomo nota para la siguiente oportunidad

Puoi o a questo percorso