Tempo  6 ore 21 minuti

Coordinate 6292

Caricato 5 dicembre 2019

Recorded dicembre 2019

-
-
2.655 m
1.180 m
0
3,0
6,1
12,11 km

Visto 31 volte, scaricato 3 volte

vicino Cogolo, Trentino-Alto Adige (Italia)

Ciaspolata di buon dislivello su pendenze costanti ma mai ripide.
Dopo Malga Levi serve sicuramente neve assestata, specialmente negli ultimi metri verso il Passo Cercen.
Però non è un problema l’eventuale mancato raggiungimento del passo evitando l’ultimo traverso, perché si arriva comunque a una quota un po’ più alta e l’escursione sarà soddisfacente in ogni caso (e anche per il panorama non cambia molto).
**********
In partenza si risale la pistina dello Skilift Biancaneve e poi, seguendo le indicazioni con qualche taglio, si va fino a Malga Borche (c’è un attraversamento di una piccola strada poco dopo l’inizio).
Ci sono più varianti possibili per arrivare a Malga Borche – quando c’è neve in abbondanza come oggi – senza dover mai togliere le ciaspole fin dall’inizio.
Da Malga Borche a Malga Levi si rimane sulle orme del sentiero CAI 109.
Poi si risale parzialmente (sulla destra Malga Levi) con alcune svolte il gran vallone-anfiteatro che sta sotto Cima Grande per uscirne con traverso a sinistra in un rado bosco sempre sul tracciato del sentiero CAI 109 (questo tratto di salita è di circa un centinaio di metri di dislivello).
Finito il bel traverso nel boschetto si esce in campo aperto sotto il pendio finale: sono circa 450 metri di dislivello bellissimi su pendenza media costante con dolci dossi e avvallamenti da superare/aggirare.
Pochi metri prima della cresta che sale dal Passo Cercen a Cima Grande (quando si è già un po’ più alti del Passo Cercen) c’è un valloncello piano a sinistra che conduce verso il Passo Cercen.
Si può anche continuare (come ho fatto oggi) per i pochi metri che rimangono per rimontare sopra la cresta e dare un’occhiata: poi si ritorna giù perché, da quel punto, la cresta verso il Passo Cercen non è “roba da ciaspole”.
Il valloncello piano che porta al Passo Cercen inizia in leggerissima discesa e arriva a un punto in cui bisogna scegliere: 1) scendere ancora un po’ con breve risalitina successiva per il passo; 2) rimontare a destra sulla cresta (una decina di metri) in un punto dove è comoda e che permette di arrivare al passo con facile discesa.
Ho scelto la seconda perché con la prima opzione si passa sotto un “gobbone” di cui non mi piaceva affatto tagliare la neve con le ciaspole sotto l’attacco della sua massima pendenza.
Però immagino che dopo ogni nevicata o “giro di vento” la situazione possa essere diversa in questo finale, e quindi bisogna valutare di volta in volta.
Se la neve è buona come oggi, la discesa è una meraviglia assoluta.
Waypoint

01 - Parcheggio Skilift Biancaneve a Cogolo di Peio

Waypoint

02 - Masi Stablo - primo passaggio in salita

Waypoint

03 - Frattaperta - primo passaggio in salita

Waypoint

04 - Malga Borche - primo passaggio in salita

Waypoint

05 - Malga Levi - primo passaggio in salita

Waypoint

06 - Uscita da traverso in bosco rado per pendio finale verso il Passo Cercen

Waypoint

07 - Punto foto nel pendio aperto finale verso il Passo Cercen

Waypoint

08 - Punto foto sulla cresta che sale dal Passo Cercen a Cima Grande

Waypoint

09 - Inizio traverso finale in valloncello piano verso il Passo Cercen

Waypoint

10 - Passo Cercen - waypoint 1

Waypoint

11 - Passo Cercen - waypoint 2

Waypoint

12 - Punto foto scendendo dal Passo Cercen

Waypoint

13 - Punto foto scendendo dal Passo Cercen

Waypoint

14 - Punto foto in discesa dopo il boschetto verso Malga Levi

Waypoint

15 - Malga Levi - secondo passaggio in discesa

Waypoint

16 - Malga Levi - foto a locali bivacco sempre aperto

Waypoint

17 - Frattaperta - secondo passaggio in discesa

Waypoint

18 - Malga Borche - secondo passaggio in discesa

Waypoint

19 - Masi Stablo - secondo passaggio in discesa

Commenti

    You can or this trail