Tempo  6 ore 25 minuti

Coordinate 6571

Caricato 7 gennaio 2020

Recorded gennaio 2020

-
-
2.303 m
1.333 m
0
4,5
9,1
18,14 km

Visto 19 volte, scaricato 2 volte

vicino Tubre, Trentino-Alto Adige (Italia)

Salita al Passo Cruschetta o S-charljoch o S-charljöchl o Scarl Joch
Ciaspolata, al confine tra Italia e Svizzera, per chi vuol camminare a lungo sulla neve sempre sul facile e molto facile.
In partenza si sfruttano delle corsie di neve battuta ad uso slittini.
All’inizio sul largo ce n’è più di una, e poi ci si immette sulla stradetta forestale in destra idrografica (o sinistra direzione salita) della Val d’Avigna.
Oggi la parte battuta terminava al bivio per il Rifugio Stierberg o Stierberghütte.
Poi c’è poco da dire: si esce dall’ultimo tratto di rado bosco e si continua sulla lunghissima e larga valle sempre su “pendenze minime”.
Si passano la Mangitsalm e la Mitteralm per arrivare al grande e piatto slargo di Praviert.
Ancora un po’ di “pendenze minime” e si arriva al balzo finale per il Passo Cruschetta: sono poche decine di metri che rimangono facili affrontandoli inizialmente da sinistra verso destra più o meno sopra il tracciato del sentiero estivo.
Infine, dopo una svolta a sinistra, ancora circa 400 facilissimi metri lineari verso la lunga insellatura del Passo Cruschetta.
L’unico punto di attenzione, a mio giudizio, è subito dopo la Mitteralm dallo stesso lato valle.
Oggi c’era una precedente “valanghetta” di neve a debole coesione che aveva ricoperto la traccia di salita, ed era di dimensioni tali da “far molto male”.
D’altra parte, basta guardare com’è il pendio laterale subito dopo la Mitteralm per capire che può dar problemi con tanta neve non stabile.
Sono pochi metri lungo il facilissimo tracciato, ma è meglio guardarci bene.
Anche i pendii dall’altro lato della Mitteralm presentavano scaricamenti di neve, ma questi erano ben lontani dalla linea di salita.
**********
Salita al Rifugio Starlex o Starlexhütte
Al ritorno, visto il sole ancora abbastanza alto, ho fatto una deviazione per il Rifugio Starlex con l’obiettivo di arrivarci … prima dell’ombra.
Per chi lo vuol fare, con neve giusta come oggi è un sentiero boschivo molto bello.
Il Rifugio Starlex in effetti è un baito-bivacco di lusso, un’ottima soluzione per chi vuol star fuori una notte in un posticino tranquillo.
Anche questa salita, a mio giudizio, è facile con un unico punto di attenzione.
Seguendo il tracciato del sentiero estivo, quando si passa sotto la verticale del rifugio (che non si vede) si aggira una piccola dorsale e si entra in un canale-vallone dove c’è un bivio da cui, con pochi metri di risalita verso destra, si arriva al rifugio.
Qui, se la neve non è perfetta, non è sicurissimo, ed è meglio anticipare l’uscita dal sentiero e tagliare verso il rifugio salendo diretti nel bosco – più o meno la linea che ho seguito in discesa da valutare secondo gli accumuli di neve.
Waypoint

01 - Parcheggio nei pressi dell'Antica Segheria di Tubre

Waypoint

02 - Bivio per Rifugio Stierberg o Stierberghütte e fine tratto di neve battuta

Waypoint

03 - Mangitsalm o Mangitzer Alm in Val d'Avigna

Waypoint

04 - Mitteralm in Val d'Avigna

Waypoint

05 - Punto foto salendo in Val d'Avigna

Waypoint

06 - Località Praviert e Pravierthütte

Waypoint

07 - Punto foto alla base del balzo finale verso il Passo Cruschetta o S-charljoch o S-charljöchl o Scarl Joch

Waypoint

08 - Punto foto nel finale verso il Passo Cruschetta o S-charljoch o S-charljöchl o Scarl Joch

Waypoint

09 - Passo Cruschetta o S-charljoch o S-charljöchl o Scarl Joch

Waypoint

10 - Punto foto dal lato svizzero del Passo Cruschetta o S-charljoch o S-charljöchl o Scarl Joch

Waypoint

11 - Punto foto verso la Val d'Avigna in discesa dal Passo Cruschetta o S-charljoch o S-charljöchl o Scarl Joch

Waypoint

12 - Punto in discesa dal Passo Cruschetta o S-charljoch o S-charljöchl o Scarl Joch

Waypoint

13 - Inizio deviazione verso il Rifugio Starlex o Starlexhütte

Waypoint

14 - Rifugio Starlex o Starlexhütte

Commenti

    You can or this trail