-
-
1.845 m
1.277 m
0
3,4
6,7
13,46 km

Visto 5 volte, scaricato 0 volte

vicino Strepeis, Piemonte (Italia)

Questo percorso (vedi traccia evidenziata figura: mappa percorso Strepeis-ValloneBarbacana-13k5) è solo una parte del ben più impegnativo anello: Collalunga Cima di-da- S Bernolfo, autore Pandaproject, che ringrazio per la segnalazione.

Io ho scelto di partire da Strepeis. Bisogna partire dal piazzale parcheggio auto in fondo al paese (Waypoint: 01 start) e imboccare il percorso pedonale che conduce in direzione SO verso San Bernolfo. Attenzione a non passare sulla pista battuta di sci di fondo per evitare di rovinarla con le impronte di scarponi o racchette. Se seguite bene le mie indicazioni non sbagliate.
Dal piazzale si erge un caseggiato giallo: ”Soggiorno Magnificat Fossano”; seguire a destra la via pedonale indicata dalla freccia (vedi figura: partenza da piazzale strepeis).

Risalire quella che d’estate è una carrozzabile per il paese di San Bernolfo. Se la neve è dura potrete più agevolmente procedere almeno per un bel pezzo con i soli scarponi, almeno fino ai tornanti meno ripidi. La strada fino a San Bernolfo (primi cinque kilometri) è sicura anche con nevicate abbondanti. Da San Bernolfo invece si può proseguire solo in condizioni di neve sicura, quindi informarsi in loco e valutare bene le condizioni ambientali. Inutile rischiare, anche perché già solo fino a San Bernolfo l’escursione è già molto gratificante. In corrispondenza di un bivio (vedi figura: bivio a san bernolfo e Becas del Corborant) con ponte che conduce a sinistra verso il lago di San Bernolfo e il vallone di Collalunga (possibile escursione alternativa) noi proseguiremo invece diritto/destra lungo il vallone Barbacana in leggera salita fattibile anche a chi è poco allenato, sempre avendo ben dinanzi a noi la punta aguzza Becas del Corborant. Lungo il cammino, si nota a destra il passo di Laroussa, praticato da sci alpinisti provenienti dal rifugio Migliorerò (vedi figura: scialpinisti dal passo laroussa).
Circondati da tale bellezza è facile distrarsi e anziché stare sulla strada, facilmente seguendo le impronte degli sci si finisce di percorrere il letto del fiume (me ne sono accorto dal rumore dell’acqua sottostante). Ovvio il consiglio di rimettersi sulla giusta strada, poiché se cedesse il manto nevoso, non sarebbe bello finire in acqua! Attenzione quindi al waypoint: 03 tenere destra per evitare letto del fiume.
Si continua tenendo conto delle proprie forze in posizione favorevole sul lato soleggiato. Questo vallone infatti è baciato dal sole a metà febbraio se vi troverete all’ora giusta ossia intorno a mezzogiorno. Io mi sono fermato poco più avanti waypoint: 04 end.

Godetevi quindi il silenzio e questa vallata che d’inverno è pochissimo frequentata e senza fretta ritornare lungo la via dell’andata. Alcuni tagliano su neve fresca; fate come volete, io preferisco rimanere sul percorso battuto anche perché dopo qualche ora di cammino le forze bisogna gestirle bene.

Consigliabile partire non più tardi delle 10 di mattina.

Lunghezza complessiva del percorso (andata e ritorno: 13,5 km)
Dislivello complessivo (in salita): circa 550m
Percorso registrato ed eseguito in data: 21 febbraio 2019

I commenti di chi ha seguito la mia traccia sono assai graditi, aggiungeteli qui sotto se volete.
Grazie e buona gita!

Commenti

    You can or this trail