Tempo  4 ore 13 minuti

Coordinate 4590

Uploaded 29 gennaio 2018

Recorded gennaio 2018

-
-
2.431 m
1.393 m
0
2,8
5,6
11,12 km

Visto 162 volte, scaricato 1 volte

vicino Palù del Fersina, Trentino-Alto Adige (Italia)

Escursione per cui non bisogna lasciar passare il momento giusto se si vuole ciaspolare dall’inizio alla fine.
A parte il primo breve tratto di stradetta asfaltata fino alle case Stelder, poi si deve percorrere la Val Sigismondi fino al Passo Polpen: è un bel sentiero “ben imboscato”, ma nonostante la copertura del bosco perde ben presto la neve appena la “stagione alza il sole” se non continua con temperature basse.
Se si perde il momento favorevole, si cammina normalmente – magari in parte con i ramponcini – fino al Passo Polpen.
È possibile partire anche seguendo una forestale dal Passo Redebus.

Dal Passo Polpen bisogna risalire un largo pendio di media pendenza che non presenta difficoltà e che porta ad inserirsi nella lunga dorsale / cresta che conduce al Monte Ruioch e oltre.
Fino alla Cima Uomo Vecchio (quella vera che è oltre quella indicata in Open Street Map) la dorsale è larga e facile, e tutti possono arrivarci senza patemi.
Oltre Cima Uomo Vecchio cambia il livello di difficoltà invernale: a mio giudizio non molto adatta a principianti non accompagnati, e bisogna prendere una qualche decisione – a seconda dell’innevamento e condizioni generali – se tenere la ciaspole o procedere senza, magari con ramponcini o ramponi leggeri per chi si vede un po’ in difficoltà nei brevi tratti un po’ esposti.
Ho scritto tutto questo per cercare di “replicare la possibile visione di un principiante che vuole ciaspolare” perché le creste spesso costringono a ciaspolare in modo poco naturale.
Credo – ma non mi ci sono mai trovato – che può essere un po’ critica per tutti in caso di forte innevamento, ma non è una novità che il forte innevamento complica molto le cose su questi terreni.

Comunque è piuttosto frequentata e chi ha pratica di montagna capirà facilmente cosa fare.
Se la neve è in quantità giusta e ben assestata, è “una bella cavalcata fino alla fine” e con panorama finale da urlo: nell’arco da ovest a nord-est per la visione di lontananza e per il resto per l’angolo insolito di osservazione del Lagorai.
  • Foto di 03 - Passo Polpen
  • Foto di 03 - Passo Polpen
  • Foto di 04 - Arrivo in dorsale / cresta
  • Foto di 04 - Arrivo in dorsale / cresta
  • Foto di 05 - Cima Uomo Vecchio secondo Open Street Map
  • Foto di 05 - Cima Uomo Vecchio secondo Open Street Map
  • Foto di 06 - Cima Uomo Vecchio alias Òltnmonn come indicata sulla via di cresta
  • Foto di 07 - Monte Ruioch alias Rojoch
  • Foto di 07 - Monte Ruioch alias Rojoch
  • Foto di 07 - Monte Ruioch alias Rojoch
  • Foto di 07 - Monte Ruioch alias Rojoch
  • Foto di 07 - Monte Ruioch alias Rojoch
  • Foto di 08 - Schliverai Spitz
  • Foto di 08 - Schliverai Spitz
  • Foto di 08 - Schliverai Spitz

Commenti

    You can or this trail