Tempo  5 ore 57 minuti

Coordinate 5981

Uploaded 10 gennaio 2018

Recorded gennaio 2018

-
-
2.214 m
1.099 m
0
4,1
8,1
16,27 km

Visto 355 volte, scaricato 11 volte

vicino Refavaie, Trentino-Alto Adige (Italia)

Percorso classico fino a Cima dei Paradisi: sempre facile senza farsi sentire sulle gambe, e bello vario con insolita vista finale su Lagorai Orientale, Cima d’Asta e Pale di San Martino.
Se si rientra per la stessa via di salita a Cima dei Paradisi, c’è la possibilità di divertirsi molto a “raddrizzare le curve di salita” durante la discesa fino a Malga Fossèrnica di Dentro.

Oggi – vista la neve – ho scelto di proseguire per la Cresta di Fossèrnica per poi compiere un largo semigiro per ricongiungermi al tracciato del segnavia CAI 335 con cui si scende in tranquillità nel bosco.
Il primo tratto di discesa – in questa direzione – da Cima dei Paradisi è l’unico punto in cui bisogna valutare e prendere una decisione.
Se si scende diretti per la cresta, il primo tratto non è ciaspolabile e spesso – almeno in discesa – sono utili ramponcini o ramponi a seconda delle condizioni.
L’alternativa – come ho fatto io oggi – è spostarsi un po’ a nord dove c’è la possibilità di fare un traverso per ricongiungersi alla Cresta di Fossèrnica appena sotto il primo tratto ripido di discesa dalla vetta di Cima dei Paradisi.
Non posso dire quanto si può stare alti sul traverso o quanto bisogna scendere per poi eventualmente fare una piccola risalitina per riportarsi in cresta: DIPENDE DALLE CONDIZIONI DI GIORNATA DELLA NEVE.
Oggi era ottima e ho solo traversato.
Rimanendo alti può essere che si traversi su qualche breve tratto di 20 gradi di pendenza (gradi, non pendenza percentuale): fate i vostri conti e valutazioni tenendo presente che è un’esposizione NORD.

Dal rientro in cresta tutto nuovamente elementare fino alla fine: cresta larghissima e dolce, poi – come detto all’inizio – lungo semigiro panoramico e discesa nel bosco.

1 comment

You can or this trail