Tempo  6 ore 51 minuti

Coordinate 7407

Uploaded 4 febbraio 2018

Recorded febbraio 2018

-
-
2.451 m
1.334 m
0
4,7
9,4
18,8 km

Visto 130 volte, scaricato 3 volte

vicino Osteria Carlettini, Trentino-Alto Adige (Italia)

Escursione per cui bisogna aspettare il momento giusto: serve abbastanza neve per andare sempre con le ciaspole e soprattutto:
1. Si passano versanti esposti verso tutti i punti cardinali
2. L’unico punto in cui ci vuole buona attenzione è esposto a nord (e viene subito dopo la cima principale che si sale e scende a sud-ovest)

Il punto di attenzione è la prima parte di discesa da Forcella Ravetta verso la Val di Ravetta: dopo i primi metri c’è un tratto di 30/40 metri piuttosto ripido, forse un po’ più di 30 gradi a mio giudizio.
Se non ci sono le condizioni giuste è da evitare, altrimenti bisogna valutare come scendere: con ciaspole (oggi era perfetta e si poteva), o con ramponi o senza nulla magari “passeggiando” sulle roccette un po’ di lato: non posso dare una soluzione, bisogna valutare sul campo ogni volta sempre tenendo conto che siamo esposti a nord.
Passati i pochi metri inizia una lunga discesa “progettata per le ciaspole” come pendenza e come ambiente, prima larga e poi dentro una strettoia che è molto divertente con adeguato spessore del manto nevoso.
Dopo Malga Caldenave, per rientrare direttamente verso la macchina, ci si infila in un bel tratto boschivo che dopo un bel po’ immette nella strada forestale finale.

Per arrivare a Cima Caldenave, che era la meta principale dell’escursione, ho percorso il classicissimo e facile tragitto che porta al Bivacco Argentino Vanin e poi a Cima Ravetta (su strada forestale fino a Cappella San Bortolo e poi più o meno sulle tracce del sentiero estivo).
Cima Ravetta presenta un gran pianoro sommitale, da cui con breve saliscendi (anzi scendi e sali) ci si collega a Cima Primaluna.
Da quest’ultima si scende a una prima forcella (senza nome da quanto ne so io) e poi con traverso si arriva alla già citata Forcelle Ravetta, da cui si sale la larga dorsale che porta a Cima Caldenave.
Tutti i toponimi citati da Cima Ravetta a Cima Caldenave fanno da contorno alla Val di Rava che è il cuore del Gruppo del Cimon Rava.
  • Foto di 02 - Cappella San Bortolo
  • Foto di 03 - Malga Primaluna di Sopra
  • Foto di 04 - Forcella del Dogo
  • Foto di 05 - Bivacco Argentino Vanin
  • Foto di 05 - Bivacco Argentino Vanin
  • Foto di 05 - Bivacco Argentino Vanin
  • Foto di 05 - Bivacco Argentino Vanin
  • Foto di 06 - Ometto di vetta Cima Ravetta
  • Foto di 07 - Punto foto verso Val di Rava e Cresta del Frate
  • Foto di 08 - Cima Primaluna
  • Foto di 09 - Forcella Ravetta
  • Foto di 09 - Forcella Ravetta
  • Foto di 09 - Forcella Ravetta
  • Foto di 10 - Punto foto poco sotto Cima Caldenave
  • Foto di 10 - Punto foto poco sotto Cima Caldenave
  • Foto di 11 - Cima Caldenave
  • Foto di 11 - Cima Caldenave
  • Foto di 11 - Cima Caldenave
  • Foto di 12 - Inizio strettoia nella discesa Val di Ravetta
  • Foto di 12 - Inizio strettoia nella discesa Val di Ravetta
  • Foto di 12 - Inizio strettoia nella discesa Val di Ravetta
  • Foto di 14 - Malga Caldenave Rifugio Paolo e Renzo
  • Foto di 14 - Malga Caldenave Rifugio Paolo e Renzo

1 comment

You can or this trail