-
-
1.972 m
985 m
0
8,1
16
32,28 km

Visto 383 volte, scaricato 0 volte

vicino Villetta Barrea, Abruzzo (Italia)

Super girone cicloalpinistico , si sale da Viletta barrea sino a passo Godi superato dopo circa un km all'altezza di una sorta di stazzo si comincia a scendere di quota per un sentiero fangosissimo che porta alla valle Jovana . Da li si prosegue al bivio sulla Dx su una sterrata micidiale con sassi e terreno con pendenze elevatissime che costringe a spingere la bici a piedi . Il tutto dura un paio di Km sino a che a si arriva alle "praterie " del Lago Pantaniello , e finalmente si pedala in serenita quasi in pianura godendo di questa valle stupenda , dove ci si rende conto della magnificienza della natura ...montagne che digradano in lievi pendii , Sommita' delle vette circostanti con la nuda roccia esposta che rende il paesaggio ancora piu' suggestivo , ed infine una luce oggi che ha contribuito a imprimere per sempre nei ricordi questo bellssimo luogo .
Arrivati allo stazzo del Pantaniello in mezzo a dei ciucciarielli affamati di prosciutto e formaggio ( si avvicinivano cosi tanto che ad un certo punto abbiamo dovuto cedergli 1/2 panino ) ci siamo concessi la meritata sosta .
Finito il paninone ci siamo guardati intorno alla ricerca del sentiero che avevamo in traccia , ma nulla ci ridava ....allora si e' capito che il sentiero era quello alle spalle del rifugio che si inerpicava su una cresta da fare solo a porter ...AARGGHHHH !!!
TRA LE BESTEMMIE di Braki ci aggingiamo all'arrampicata su una pendenza del 30% su sassaiola franante ,...un massacro !!! Ma finalmete arrivati in cresta veniamo ripagati dal panorama circostante ..Valle Jannanghera ,Camosciara , val di rose. Borgo di Civitella Alfedena ...uno spettacolo !!! Dopo meritato risposo seduti a 2100 mt. con un vento freddo che ci sferzava , ma godendo dell'impresa ci bardiamo per la discesa , il primo tratto una goduria ,terreno compatto con una visuale a 360 ° dei panorami circostanti rendono questo primo tratto da video della mtb !
Purtroppo dura troppo poco , il sentiero dopo un km comincia a nascondersi nella vegetazione creando non poche insidie grazie a dei bei massi poco visibilli , poi prosegue nel sottobosco dove i sassi smossi uniti a dei tornatinti strettissimi rendono la vita assai difficile . Peccato poteva essere una gran bella discesa !!!
Nel complesso un giro tosto ma simpatico poiche' a mio avviso quei paesaggi , la fatica fatta , creano un energia che cementa ancor piu' la passione per questo sport e la stima per chi con te vi ha partecipato . Quindi un grazie a Imu e Braki per la determinazione messa in campo .
p.s.
la traccia prosegue con altri crca 7 km . postati su altro post per scarica batteria
Alla prossima Indomiti

Commenti

    You can or this trail