Scarica

Distanza

14,49 km

Dislivello positivo

740 m

Difficoltà tecnica

Difficile

Dislivello negativo

740 m

Altitudine massima

779 m

Trailrank

51

Altitudine minima

159 m

Tipo di percorso

Anello

Tempo in movimento

2 ore 7 minuti

Tempo

4 ore 26 minuti

Coordinate

2092

Caricato

7 novembre 2021

Registrato

novembre 2021
Condividi
-
-
779 m
159 m
14,49 km

Visualizzato 31 volte, scaricato 2 volte

vicino a San Paolo, Sardegna (Italia)

Giro di esplorazione domenicale in compagnia di Tonio e Roberto. Si tratta di un percorso breve, circa 15 km, ma piuttosto impegnativo, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista tecnico. Partenza da un ampio spiazzo di sosta sulla SS 125, antistante il Villaggio delle mimose. Subito, a freddo, comincia una dura salita che in circa 7.5 km ci porta dai 150 m della partenza ai 780 di Sa Punt'e s'Obrada che rappresenta il punto più elevato. La parte iniziale è pedalabile, anche se le pendenze sono sempre superiori al 10% e spesso oltre il 15%, ma con fondo buono. Procedendo si deve affrontare una rampa in cemento con oltre il 20% che è meglio per me fare a piedi. Dopo esattamente 5 km ci troviamo di fronte a un bivio: proviamo prima a sinistra, ma dopo circa 300 metri la strada finisce a fondo cieco. Benchè la fascia tagliafuoco che è il nostro obiettivo disti forse meno di 150 m, il costone è ripido e chiuso e non si può procedere in alcun modo. Bisogna quindi proseguire a destra, dove la strada diviene appena meno ripida e va seguita per ulteriori 500 metri. Qui si abbandona la strada prendendo a sinistra uno stretto sentiero che nella parte iniziale ( 800 metri ) si inerpica brutalmente identificandosi in molti tratti col letto di un ruscello e quindi con fondo eroso e scivoloso con molti passaggi impegnativi anche a piedi. Poi il sentiero spiana e si può nuovamente pedalare per circa 600 metri prima di affrontare un ultimo muro finale che ci conduce alla tanto agognata fascia tagliafuoco.
A questo punto ci troviamo a circa 710 metri sul mare, sulla sommità della Punta Sa Conca 'e Zada. Da qui si domina un meraviglioso panorama che si estenda dal Golfo di Cagliari fino ai Monti del Sette Fratelli. Occorre ora procedere ancora in salita fino a circa 780 m. Nella parte finale un impegnativo e divertente sentiero che attraversa la località Su Tragu e che ci riconduce alla SS 125.
Waypoint

Bivio, a sinistra

La parte iniziale di salità è molto ripida e dura e propone una intricata rete di strade nel Villaggio.
Waypoint

Tratto di salita oltre il 20 %

La pendenza oscilla fra il 10 e il 16 %, si fatica ma il fondo è buono. Arriva poi questo strappo su cemento, è breve ma veramente ripido. A piedi.
Waypoint

Bivio : a destra

Proviamo prima a sinistra, ma dopo circa 300 metri la strada finisce a fondo cieco. Benchè la fascia tagliafuoco che è il nostro obiettivo disti forse meno di 150 m, il costone è ripido e chiuso e non si può procedere in alcun modo. Bisogna quindi proseguire a destra, dove la strada diviene appena meno ripida e va seguita per ulteriori 500 metri. Qui si abbandona la strada prendendo a sinistra uno stretto sentiero che nella parte iniziale ( 800 metri ) si inerpica brutalmente identificandosi in molti tratti col letto di un ruscello e quindi con fondo eroso e scivoloso con molti passaggi impegnativi anche a piedi. Poi il sentiero spiana e sipuò nuovamente pedalare per circa 600 metri prima di affrontare un ultimo muro finale che ci conduce alla tanto agognata fascia tagliafuoco.
Waypoint

Fascia tagliafuoco

A questo punto ci troviamo a circa 710 metri sul mare, sulla sommità della Punta Sa Conca 'e Zada. Da qui si domina un meraviglioso panorama che si estenda dal Golfo di Cagliari fino ai Monti del Sette Fratelli. Occorre ora procedere ancora in salita fino a circa 780 m.
Waypoint

Bruncu Antiogu Boi

Dopo aver attraversato una splendida pineta si incontra questo incrocio di vie, fra le quali la strada per la Vedetta, noi prendiamo la prima a destra che ci porterà in località Is Proccaxius
Waypoint

Bivio a sinistra

In questo bivio a destra ci si riunisce con la strada che ascende da Campuomu verso Monte Cresia, a sinistra invece ci si inoltra nel bosco, in un bellissimo sentiero verso la località Spendonu. Dopo circa 600 metri occorre abbandonare questa pista, che si conclude a fondo cieco dopo poche centinaia di metri, prendendo a destra uno strettissimo e ripido sentiero che seguiremo per circa 1600 metri. La parte iniziale è tecnicamente impegnativa, ma tutto sommato abbastanza scorrevole. La parte finale diviene una vera e propria pietraia che costringe i miei pur esperti compagni a qualche prudente passaggio a piedi.
Waypoint

Su Tragu

Questa è la destinazione che dopo pochissimo ci riporta alla SS 125.

Commenti

    Puoi o a questo percorso