• Foto di Via degli Dei
  • Foto di Via degli Dei
  • Foto di Via degli Dei
  • Foto di Via degli Dei
  • Foto di Via degli Dei
  • Foto di Via degli Dei

Difficoltà tecnica   Molto impegnativo

Tempo  2 giorni 5 ore 6 minuti

Coordinate 10828

Uploaded 11 giugno 2017

Recorded giugno 2017

-
-
1.253 m
74 m
0
34
68
136,67 km

Visto 185 volte, scaricato 17 volte

vicino Bologna, Emilia-Romagna (Italia)

Via degli Dei da Bologna a Firenze

1 comment

  • Foto di Fulgenzi

    Fulgenzi 3-dic-2017

    Si parte da Bologna Piazza Maggiore , si scende poi giù dai bregoli (Casalecchio di Reno), storico percorso di pasquetta per i Bolognesi e, percorrendo il Reno, si arriva a Sasso Marconi, incontrando luoghi che nascondono veri e propri tesori (l’acquedotto romano, l’oasi di San Gherardo, il Ponte di Vizzano…) e si continua per raggiungere l’area protetta del Contrafforte Pliocenico con i suoi fossili e la sua particolare vegetazione (e lungo il cammino si possono scoprire la vite secolare del Fantini, il giardino botanico Nova Arbora, il colombario di Monte del Frate…). E se la stanchezza ha per un attimo il sopravvento, poco lontano, c’è sempre una trattoria che offre cucina tipica e tradizionale.
    Quando il cammino riprende si riparte verso Monzuno e poi verso Madonna dei Fornelli, si incontrano molteplici tratti della strada romana Flaminia Militare, il più grande cimitero tedesco in Italia (con 30.000 salme) al Passo della Futa ed immensi prati verdi che si alternano a boschi diversi uno dall’altro (i tanti castagni secolari lungo il percorso testimoniano di come un tempo questi alberi fossero importanti per le popolazioni delle nostre zone a cui davano nutrimento e calore). Ormai in Toscana, la Pieve del 1175 di Sant’Agata con i suoi musei di arte sacra e di arte contadina, come se le due attrazioni andassero in parallelo, la lunga strada che porta poi a San Piero a Sieve e a diversi luoghi suggestivi e nascosti (il convento Bosco ai Frati, uno dei più antichi della Toscana; il Castello del Trebbio, amato da Lorenzo il Magnifico ed abitato persino da Amerigo Vespucci; il convento di Monte Senario). Infine l’arrivo a Fiesole, con il suo teatro romano e la sua acropoli, ultima tappa prima di arrivare alla rinascimentale Firenze.

You can or this trail