-
-
1.004 m
284 m
0
15
30
60,3 km

Visto 1325 volte, scaricato 17 volte

vicino Città di Castello, Umbria (Italia)

Percorso bello e vario, panoramico e a volte davvero lontano dalla civiltà; è fattibile in ogni stagione, anche se, in periodi di forti piogge, la prima discesa (giù dallo Sbocco delle Macinelle) risulta molto fangosa. La salita iniziale ha tratti impegnativi ma gli scorci ripagano la fatica, ampiamente. Raggiunto il primo vero scollinamento, ci si trova ai piedi del Colle la Metola, riconoscibile anche dalla vallata per la caratteristica copertura di piantate di pino. E proprio dentro la pineta si snoda il single track che rappresenta la prima parte della via di crinale; poi si passa sui prati (spinosi...) e pascoli e, attraverso una carrabile a tratti abbastanza sconnessa, si raggiunge il crinale principale e il Colle della Faccenda. Si percorre il crinale per un kilometro circa, godendosi panorami amplissimi, e, giutni allo Sbocco, si svolta a sinistra. Discesa tra i boschi, su fuoristrada carrabile che, se bagnato e in periodo di caccia (transito frequente di fuoristrada), risulta impegnativo per i canali profondi e scivolosi. Il guado è quasi sempre fattibile senza troppi problemi. Ancora un po' di discesa e poi si riprende a salire e, con pendenze a volte un po' più impegnative, si raggiunge il P.ggio del Lupo, un bel punto panoramico dove ammirare la natura a perdifiato. Da qui si scende fino a raggiungere la sterrata. Si svolta a sinistra e si segue la sterrata, superando tre-quattro strappetti seguiti da brevi discese. l'ultimo strappo conduce al bivio che ci immette sulla sterrata che porta all'ultimo scollinamento, attraverso una salita di ca. 4 km con pendenze mai difficili ma abbastanza costanti e pedalabili. La vetta è la Cima le Fienaie, circa 1000 mt di quota, e da qui è praticamente tutta discesa, rpima su sterrata poi su asfalto, fino a tornare nel paese di Lama
Da qui comincia un lungo tratto su strada facile, sterrata e battuta. Ci sono tre o quattro strappi preceduti da brevi discese, fino a raggiungere il tratto di salita finale, più lungo (circa 4 km), che porta allo scollinamento finale e al ritorno definitivo in territprio Umbro.
Da qui in avanti è praticamente solo discesa, prima sterrata poi asfaltata, fino a raggiungere Lama, nel fondovalle. Attenzione che un minimo di traffico c'è sempre e la discesa è molto veloce....
Per accorciare il giro (ma la traccia è abbastanza ostica in salita, in particolare col bagnato), si può seguire il sentiero tenendo la destra, fino a raggiungere di nuovo il crinale 00, sbucando poco oltre lo SBocco delle Macinelle
Comincia l'ulitma salita, 4 km e circa 280 mt di dislivello. Salita abbastanza facile, pedalaibilissima, terreno buono in ogni stagione.

Commenti

    You can or this trail