-
-
873 m
282 m
0
11
22
44,31 km

Visto 179 volte, scaricato 8 volte

vicino Spoleto, Umbria (Italia)

Quarta edizione della Spoleto - Norcia (S-N), la cicloturista e gara, che prende spunto e si svolge nei dintorni della vecchia ferrovia che collegava le due città umbre.
Mi ero iscritto al percorso extreme (67 km x 2000 dsl), ma per un disguido tecnico ho dovuto ripiegare su questo (44 km x 1400 dsl). La traccia è definita "hard" dagli organizzatori poiché c'è anche una 44 km "soft", con circa 300 dsl in meno. Per chi volesse, sul sito della S-N è possibile scaricare anche gli altri percorsi.
In ogni modo, anche se questo è di soli 44 km, credo sia comunque un bel giro da fare e quanto mai impegnativo. Le salite non mancano, e gli aspetti tecnici dei vari single track che si incontrano sono interessanti e mettono alla prova le capacità di ognuno.
Il primo tratto segue la vecchia linea ferroviaria: molto suggestivo, con passaggi dove il panorama è mozzafiato. In quesi punti, dove si attraversano i vecchi ponti ferroviari, sono stato anche i più noiosi per la fila che si generava proprio per i bikers che si fermavano per fare foto. Da qui si deduce quanto siano belli e affascinanti le visuali .
Ledalando nel bel bosco spoletino, si arriva fino a Grotti, dopo una salita costante che costringe ad un primo stringimento di denti, non tanto per il fondo quanto per la pendenza intorno al 10%. Girando intorno a Grotti, si sale ancora un po', per poi infilare la salita su asfalto più dura. Ci si ributta poi nel bosco, dove finalmente iniziano i tratti tecnici più impegnativi, con un terreno buono, anche se dopo la pioggia può diventare traditore per il fango.
Quando si arriva a Scheggino, suggerisco di prendersi qualche minuto di pausa per ammirare il paese e la natura che lo circonda. Forse davvero una perla incastonata tra queste montagne.
Non conviene mai abbassare la guardia, poiché quando sembra che si sia arrivati alla fine, con il peggio alle spalle, la salita più ostica è in agguato nascosta da una curva. Il suo aspetto è affatto invitante, tanto da meritarsi il suggestivo nome "La Bastarda". Un appellativo adeguato per dare l'idea di quello che si sta per affrontare: pendenza intorno al 25% e fondo da far imprecare anche il biker più ascetico.
Superata anche questa erta collina, con ancora qualche zampata, si riprende l'andata e ritorno della vecchia ferrovia, che condurrà di nuovo nella bella Spoleto, con il suo caratteristico profilo medievale .
Buona pedalata!

Commenti

    You can or this trail