• Foto di Secondo anello per la Tenuta di Montelibretti
  • Foto di Secondo anello per la Tenuta di Montelibretti
  • Foto di Secondo anello per la Tenuta di Montelibretti
  • Foto di Secondo anello per la Tenuta di Montelibretti
  • Foto di Secondo anello per la Tenuta di Montelibretti
  • Foto di Secondo anello per la Tenuta di Montelibretti

Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  5 ore 20 minuti

Coordinate 1255

Uploaded 21 novembre 2016

Recorded novembre 2016

-
-
183 m
36 m
0
8,5
17
33,98 km

Visto 316 volte, scaricato 5 volte

vicino Marzolanella, Lazio (Italia)

Alternativo all’altra mia traccia http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=10934210 , che descrive un altro anello per la tenuta, questo percorso e’ davvero molto bello, panoramico sulla catena dei Lucretili e sul Soratte, ma anche duro in piu’ tratti per molti saliscendi (in alcuni ”sali” eventualmente si “scende” e si spinge !). Si pedala completamente immersi nelle sterminate coltivazioni di uliveti della Sabina, spesso su piste sterrate o erbose alternate a brevi passaggi su provinciali (comunque poco trafficate). In questo periodo (Novembre) il fango la fa da padrone e occorre mettere in conto di tornare con le sue tracce addosso. Partenza dalla stazione FS Pianabella di Montelibretti (un treno ogni 15’, linea Fiumicino-RM-Orte) dove si incontra subito la prima salita che passa accanto al CNR. Dopo una decisa discesa si entra nella vasta zona di uliveti passando per la grande fattoria della Tenuta, dove si allevano anche cavalli Lipizzani. Si prende per la sterrata di fronte l’ingresso per sbucare su V. dei Pini, che si segue fino all’incrocio con la Vecchia Nomentana. La si percorre brevemente a sx per deviare a dx fino a trovare un grosso fontanile (acqua presente) dove, subito dopo, si gira a sx per una bellissima pista fra le coltivazioni che passa alla base di un’altura (Colle Mortaleto) che si trova alla dx. Si segue a sx in discesa la SP22B per poche centinaia di metri e la si lascia a dx per una stradina che porta ad una curva a gomito e ad una immediata salitona che probabilmente costringera’ a spingere. Ritrovata la SP22B si devia a sx fino al fontanile all’incrocio con la Vecchia Nomentana. Oltre il fontanile si devia a dx fino a ripassare a V. dei Pini e prendere una sterrata lunga e rettilinea che taglia campi di ulivi. Alla fine della discesa si ritrova la Vecchia Nomentana, si gira a sx per lasciarla poco oltre a dx per piste e sterrate. Si riesce sulla SP22B prendendo a dx dove, con un sistema di stradine anche sconnesse, si esce sulla Strada del Laghetto e si ritrova il fontanile. Questa volta si continua dritti sulla strada principale, si devia a dx fino a V. Rimanne dove si piega a sx e si ripassa per la strada dell’andata. Un’ultima salita ripercorre il muro del CNR e, in breve, si ritorna alla stazione FS.

Commenti

    You can or this trail