Scarica

Distanza

62,06 km

Dislivello positivo

290 m

Difficoltà tecnica

Facile

Dislivello negativo

290 m

Altitudine massima

221 m

Trailrank

22 3

Altitudine minima

66 m

Tipo di percorso

Anello

Coordinate

6233

Caricato

3 settembre 2017

Registrato

settembre 2017
  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
Lascia il primo applauso
2 commenti
 
Condividi
-
-
221 m
66 m
62,06 km

Visualizzato 117 volte, scaricato 5 volte

vicino a Rivo Ballarin, Veneto (Italia)

Giro facile per chi vuole assaporare il gusto dello sterrato anche senza dover necessariamente andare in montagna per trovarlo. Percorso scorrevole con tratti di erba, terra e ghiaino per un buon 40% del totale. Ideale per le scampagnate invernali.
N.B. Piccola precisazione: arrivati tra Malo e San Vito, quando attraverserete la SP122 vi troverete, dopo circa 300 mt di sterrato, a svoltare sulla destra per costeggiare il torrente Leogra. Sulla sinistra vedrete uno stabile di scavi e ghiaia e a voi il navigatore segnerà di attraversare una cancellata con passaggio laterale. Poco più avanti di questo passaggio sono dovuto transitare nel mezzo di un accampamento abusivo di zingari sito lungo l'argine. QUINDI..... se proprio non siate muniti di lanciafiamme per difendervi dall'attacco dei cani che mi sono corsi appresso vi consiglio spassionatamente di fare semplicemente il giro della zona artigianale per poi rientrare subito e costeggiare la parte restante del torrente. Buon giro a tutti

2 commenti

  • GPL 42 8 giu 2021

    Ho seguito questo percorso  verificato  Vedi altro

    Da Villaverla lungo il Timonchio sull'argine, che bisogna cercare, c'è una vegetazione molto sviluppata, una selva con abbondanti rovi che hanno provocato alle mie ruote 3 forature. Non c'è manutenzione e quindi ci sono delle difficoltà nell'orientarsi.

  • Foto di stefano.retis

    stefano.retis 11 giu 2021

    Ciao GPL42. Come ho precisato ad inizio recensione "Ideale per le scampagnate invernali", è proprio perchè se non si tratta di percorsi di montagna e sentieri battuti, risulta difficile in questa parte della stagione non trovare selve abbondanti in pianura e lungo gli argini. Grazie per la recensione e buoni giri..... Stefano

Puoi o a questo percorso