• Foto di Sabaudia S.Felice Circeo
  • Foto di Sabaudia S.Felice Circeo
  • Foto di Sabaudia S.Felice Circeo
  • Foto di Sabaudia S.Felice Circeo

Tempo  4 ore 44 minuti

Coordinate 3134

Uploaded 10 febbraio 2013

Recorded febbraio 2013

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
441 m
-0 m
0
12
24
47,99 km

Visto 3093 volte, scaricato 109 volte

vicino Sabaudia, Lazio (Italia)

Dal parco di S.Felice Circeo nella pineta, lungomare fino Torre Paola e salitone fino antenne. Gran discesone per la via del Sole e rientro a S.
Felice con nuovo transito per fare un'altra bella discesa con rientro alla base di partenza.

1 comment

  • Roby1975 13-apr-2014

    I have followed this trail  View more

    Percorso in generale tranquillo con dei tratti tecnici divertenti e pochi punti ostici. Molto belli i panorami… Si inizia in piano su sterrato nel bosco, senza particolari problemi, poi lunghi tratti su asfalto con una bella salita fino alle antenne del Circeo, subito dopo verso il monte Circello troveremo un cancello, qui io ho trovato chiuso (inoltre un cartello avverte che per i lavori di demolizione delle case abusive alla fine del sentiero, la zona è insicura e quindi l’accesso è vietato), c’è una grata mobile arrugginita, che può essere alzata (più facile se non si è soli, perché mentre uno tiene la grata, l’altro può far passare le bici), se si è soli occorre legare la grata in posizione aperta con un fil di ferro di quelli che sono attaccati al cancello, passare e richiudere. La discesa dal Circello è emozionante per il panorama e l’esposizione, ma procedere con prudenza, alcuni tratti del sentiero sono franati ed il fondo non offre una stabilità ottimale. Alla fine del sentiero, prima delle case in demolizione, occorre passare sotto un altro sbarramento in plastica arancione che ci sconsiglia di proseguire. Arrivati alla fine del sentiero, se siamo fortunati il cancello sarà aperto. Io ho trovato il cancello chiuso e dopo un primo momento di panico (non mi andava di risalire tutta la montagna per tornare indietro), ho visto che sulla destra del cancello c’era un’altra grata arrugginita… Questa seconda grata non è mobile, ma si apre per flessione caricandosi come una molla (pericoloso, perché bisogna dare parecchia tensione alla grata per far passare la bici), se girate da soli è molto difficoltoso uscire. La tecnica è mettersi di spalle alla grata forzandola con lo zaino e facendo passare davanti a se la bici. La grata oppone tantissima resistenza e sporca vestiti e zaini con la ruggine ed in ogni caso è pericolosissima se dovesse partire all’improvviso. Dopo questo momento bruttissimo, il giro torna tranquillo e si imbocca un single-track stupendo con qualche tratto tecnico davvero bello. Si scende in pochi punti un po’ più ostici, ma ci si diverte parecchio (con una bici con reggisella telescopico il divertimento è assicurato), ci sono gradoni e belle discesette tecniche ma fattibili. Terminato questo sentiero si torna su asfalto e successivamente si entra nella parte finale del percorso tra le coltivazioni, il fondo qui è sabbioso e un po’ antipatico per la trazione, anche per la trasmissione della bici non è il massimo…. Si torna quindi su sterrato nel bosco nel tratto finale del giro.
    In finale giro gradevole e consigliato, fatta eccezione per gli sbarramenti sul monte Circello che sono abbastanza antipatici.

You can or this trail