Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  2 ore 25 minuti

Coordinate 2219

Uploaded 23 settembre 2017

Recorded settembre 2017

-
-
544 m
116 m
0
6,9
14
27,52 km

Visto 139 volte, scaricato 2 volte

vicino Pretta, Emilia-Romagna (Italia)

Premessa: giro molto utile a livello didattico con salite abbastanza abbordabili e discese tecniche. Una volta ritornati a Rivalta noi abbiamo optato per un secondo giro più breve andando a ridiscendere il Bosco di Croara che è possibile evitare qualora si avesse poco tempo a disposizione.

avvicinamento: Da Piacenza si segue la provinciale per Gossolengo per svoltare a dx sul ponte sul Trebbia (altrimenti detto Ponte di Tuna) poco dopo la località Rossia. Al termine del Ponte si svolta a sx e poco più avanti a dx seguendo le indicazioni per Gazzola. Dopo un centinaio di metri si parcheggia nell'ampia area dedicata sulla dx.

Partenza: Si parte a ritroso andando ad oltrepassare la discoteca Avila posta poco dopo il bivio e da li si entra nel zona residenziale di Rivalta. Seguendo la traccia gps si eseguono alcuni "tagli" atti unicamente a ridurre i tratti di asfaltata. Intrapresa una sterrata si comincia a salire sino a giungere nei pressi di Monteraschio. Successivamente si superano, quasi sempre su sterrato o "single track", sia la località di Colombarola che il Paese di Pigazzano preocedendo sempre in salita. Con l'ultimo sforzo si arriva presso il Monte Boffalora che si ragiunge svoltando a sx sull'asfaltata. Dopo nemmeno 1 Km, occorre svoltare su un sentiero che si stacca a SX (controllare traccia gps) su tratta un pò ripida ed abbastanza tecnica per ritornare a Pigazzano. Si svolta a SX sull'asfaltata in discesa per abbandonarla ancora una volta svoltando a SX verso la "Colombarola" per poi svoltare a DX in un vigneto poco prima del centro benessere (sempre in discesa). Seguendo la traccia (su strada già percorsa all'andata) si giunge nuovamente nei pressi di Monteraschio che non si attraversa in quanto occorre svoltare a DX nel Bosco di Croara inziando la parte più divertente (e più tecnica) del percorso. La traccia segue alcuni parti di sentiero con salti e tratte ripide ma, volendo, è possibile rimanere sul percorso principale più ampio facilitandosi la fase di discesa (terreno da evitare dopo piogge a causa del fango). Al termine del Bosco, presso località Bellaria, si svolta a DX andando nuovamente a raggiungere la principale. Chi intendesse terminare il giro, dovrebbe svoltare a sx andando a ritrovare dopo pochi minuti l'Avila e quindi l'auto. La nostra traccia, come già accennato, svolta invece a DX sulla provinciale e, una volta percorsi pochi Km, svolta nuovamente a DX seguendo le indicazioni per Monteraschio. Dopo una faticosa salita asfaltata, la strada ritorna sterrata ed in breve ci si ritrova al bivio del Bosco di Croara andando a ripetere la discesa. Per ritrovare l'auto, come già detto, è sufficente svoltare a sx sulla Provinciale e percorrere poco più di un Km.

Commenti

    You can or this trail