Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  6 ore 29 minuti

Coordinate 7598

Uploaded 1 ottobre 2013

Recorded settembre 2013

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1.010 m
22 m
0
11
23
45,02 km

Visto 3559 volte, scaricato 54 volte

vicino San Gregorio, Calabria (Italia)

Da Reggio Calabria, si percorre un tratto di fiumara che da Croce Valanidi ci conduce verso la località di Trunca per poi proseguire su una pista sterrata che ci conduce alla visita del Castello di S.Aniceto. La grotta della Lamia si apre a 910 metri di altitudine s.l.m. sul fianco di uno dei tanti valloncelli tributari del Vallone Spedia, affluente dell’ampia Fiumara Valanidi sulla sua sinistra idrografica dalle grotte si nota il centro abitato di Trunca. L’entrata principale è caratterizzata da una serie di pilastri e tozze stalattiti pendenti dall’alto, con l’ausilio di una torcia è possibile vedere delle conchiglie fossili incastonate nelle pareti della cavità che testimoniano l’origine marina della roccia entro cui l’antro si è successivamente originato. E’ possibile vedere anche qualche pipistrello o chirottero nella tipica posizione di riposo “a testa in giù”. Il viaggio prosegue verso il castello. Il Castello di Sant'Aniceto, o Motta Sant'Aniceto è una fortificazione bizantina costruita nella prima metà del XI secolo sulla cima di un'altura rocciosa, tra quelle che dominano la città di Reggio Calabria, nei pressi del centro abitato di Motta San Giovanni. Rappresenta uno dei pochi esempi di architettura alto medievale calabrese, nonché una delle poche fortificazioni bizantine sottoposte a lavoro di restauro e recupero.Il castello fu costruito come luogo di avvistamento e di rifugio per la popolazione reggina, in seguito all’intensificarsi delle scorribande saracene lungo le coste calabresi e siciliane. Con il passaggio della Calabria sotto il dominio dei Normanni, che conquistarono la fortezza intorno all'anno 1050, tale struttura fu ristrutturata ed ampliata con l’aggiunta di alcune torri rettangolari. Da questo momento vennero scritti documenti che ne danno notizia.Nel corso del XIII secolo il castello divenne il centro di comando del fiorente feudo di Sant’Aniceto che nel 1200 fu tormentato dalle guerre tra Angioini ed Aragonesi che si avvicendavano sul territorio reggino e, come molte altre zone della Calabria, passò in diverse mani; nel 1321 fu consegnato agli Angioini. Nel 1434 Santo Niceto diventa baronia e domina sui territori di Motta San Giovanni e Montebello (un riferimento antecedente a Motta San Giovanni si trova in un documento del 1412). Con il passare del tempo Sant'Aniceto perse progressivamente potere entrando in conflitto con la città di Reggio e per tale motivo fu distrutto nel 1459 dal duca Alfonso di Calabria. Sant'Aniceto dunque cadde definitivamente per mano dei Reggini appoggiati dagli Aragonesi, definitivi vincitori della secolare lotta contro gli Angioini.Il castello presenta una pianta irregolare, che ricorda la forma di una nave con la prua rivolta alla montagna e la poppa al mare.
  • Foto di Grotta Lamia
  • Foto di Grotta Lamia
  • Foto di Grotta Lamia
  • Foto di Grotta Lamia
  • Foto di Grotta Lamia
  • Foto di Chiesa della Lungia
  • Foto di Chiesa della Lungia
  • Foto di Chiesa della Lungia
  • Foto di Chiesa della Lungia
  • Foto di Chiesa della Lungia
  • Foto di Castello S. Aniceto
  • Foto di Castello S. Aniceto
  • Foto di Castello S. Aniceto
  • Foto di Castello S. Aniceto
  • Foto di Castello S. Aniceto
  • Foto di Castello S. Aniceto

1 comment

  • Antonino Pirrello 9-mar-2018

    Si possono avere informazioni riguardante la grotta che si trova a trunca? Arrivati al paese ci stanno dei segnali che indicano questa grotta?

You can or this trail