• Foto di Passo S. Gottardo da Airolo (Val Tremola e Passo Scimfuss)
  • Foto di Passo S. Gottardo da Airolo (Val Tremola e Passo Scimfuss)
  • Foto di Passo S. Gottardo da Airolo (Val Tremola e Passo Scimfuss)
  • Foto di Passo S. Gottardo da Airolo (Val Tremola e Passo Scimfuss)
  • Foto di Passo S. Gottardo da Airolo (Val Tremola e Passo Scimfuss)
  • Foto di Passo S. Gottardo da Airolo (Val Tremola e Passo Scimfuss)

Tempo  6 ore 18 minuti

Coordinate 1583

Uploaded 21 giugno 2015

Recorded giugno 2015

-
-
2.247 m
1.150 m
0
8,1
16
32,48 km

Visto 2906 volte, scaricato 39 volte

vicino Airolo, Cantone Ticino (Swiss Confederation)

Bellissimo ed indimenticabile itinerario ad anello ad uno dei passi più importanti delle Alpi, dedicato a bikers mediamente allenati per il dislivello complessivo sebbene non vi siano tratti difficili o strappi in salita eccessivamente ripidi. Fatica ampiamente ripagata dal panorama grandioso sulla vallata, e dall'ambiente alpino severo e maestoso!
Lasciata l'auto ad Airolo si trascura la strada cantonale per innalzarsi ripidamente su una stradicciola asfaltata che in breve si immette lungo l'antico tracciato di salita al passo.
Dopo avere intersecato più volte e superata la strada a largo scorrimento, ci si immette finalmente nella Val Priula: da qui la strada è tutta in porfido in perfette condizioni: con ben 23 tornanti "le Scale della Priula" supera un balzo di oltre 300 metri per raggiungere il Passo S. Gottardo. Dopo una meritata sosta si imbocca una stradicciola asfaltata piuttosto tortuosa che sbuca a mezzacosta sulla Val Leventina: da qui il colpo d'occhio è impressionante, correndo a saliscendi a mezzacosta quasi sospesi sui pascoli che precipitano ripidi sul fondovalle. Superato il Passo Scimfuss la strada diventa sterrata (aperta al passaggio jeep, attenzione!) fino a raggiungere la Val Canaria. Da qui una discesa a tratti molto ripida ma con fondo naturale compatto e ben tenuto ci fa perdere rapidamente quota verso alcuni alpeggi. Un tratto a saliscendi con qualche contropendenza importante ed il guado di due torrenti sembrano quasi cogliere il bikers di sopresa, prima di tornare a scendere su ampia carrareccia per prati ben tenuti ad Airolo. Escursione da intraprendere in estate, tenendo conto del possibile rapido cambiamento delle condizioni meteo, ed in particolare al vento impetuoso e freddo molto frequente in questa zona. Vivamente consigliata!

Commenti

    You can or this trail