• Foto di Parco di Veio: Via Francigena e Archeologia
  • Foto di Parco di Veio: Via Francigena e Archeologia
  • Foto di Parco di Veio: Via Francigena e Archeologia
  • Foto di Parco di Veio: Via Francigena e Archeologia
  • Foto di Parco di Veio: Via Francigena e Archeologia
  • Foto di Parco di Veio: Via Francigena e Archeologia

Tempo  6 ore 37 minuti

Coordinate 1391

Uploaded 9 agosto 2016

Recorded agosto 2016

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
169 m
59 m
0
7,3
15
29,26 km

Visto 1628 volte, scaricato 104 volte

vicino Olgiata, Lazio (Italia)

Bellissimo itinerario, che coniuga il divertimento della MTB con la possibilita' di visitare affascinanti reperti archeologici etruschi, di notevole interesse. Per chi non c'e' mai stato, l'arrivo a Ponte Sodo e al Cunicolo degli Olmetti (o Acquedotto della Selvotta), lascia davvero impressionati. Gran parte del percorso e' stato risistemato dalla Regione e dall'Astral; sono stati realizzati due ponti (uno su Via Prato della Corte, che evita il guado sui pietroni, e uno all'altezza di Via della Ficoraccia, all'altezza del centro addestramento cani, che permette di scavalcare il Cremera, molto alto sul torrente), sono stati rinumerati i sentieri includendoli nella Via Francigena e sono state realizzate delle varianti che permettono di tagliare in vari punti. Quella di Ponte Sodo e' molto ben fatta, anche impegnativa in alcuni duri saliscendi, documentata con tabelle nei principali punti attraversati e, seguendo a piedi la deviazione nella traccia, permette l'accesso alla galleria etrusca. Davvero un lavoro ben fatto. Sono partito dalla stazione FS Olgiata dove, passando per la zona della Cerquetta con strade interne (anche qui, alcuni saliscendi niente male !), si attraversa al semaforo la Cassia e si scende velocemente su Via dell'Isola Farnese fino al bivio a dx per V. Prato della Corte (siamo sulla Francigena) che prosegue, sterrata e con fondo infido, fino alla scuola calcio, dove spiana e presto attraversa il Cremera su un esistente ponte. Si procede immersi nel verde fino ad incrociare il sentiero (a sx) che proviene dalla zona di Piazza d'Armi, poi si incontra il nuovo ponte che permette di evitare il guado, problematico con l'acqua alta. Attenzione al terreno; la pavimentazione e' stata realizzata con l'ausilio di grandi blocchetti irregolari di pietrisco che rendono la guida instabile fino all'uscita sulla bella sterrata all'altezza di una fattoria. Si procede a sx tra filari alberati, si passa per il Tumulo della Vaccareccia (tabella informativa) e si giunge al campo di volo per aeromodelli, che si circonda, proseguendo in discesa fino ad incrociare la deviazione a sx per la variante Francigena per Ponte Sodo. Si pedala sul largo sentiero inizialmente nel bosco, poi il percorso si apre ed e' caratterizzato da una lunga staccionata che proseguira' fino alla fine dello stesso. Si incrocia una deviazione con la Tomba Campana (a dx) e si arriva alla zona di Ponte Sodo. Poco prima del cartello riuscirete a malapena a vedere, in basso a sx, l'uscita della galleria; ma se seguirete la traccia, a piedi, arriverete in breve al greto del Cremera, proprio all'imbocco dell'opera idraulica etrusca. L'ambiente e' veramente suggestivo ! Ritornati al bivio, si continua (duri strappi in salita) fino a Vicolo Formellese, si attraversa la provinciale e si continua passando per la Tomba dei Leoni Ruggenti, aperta solo in occasioni particolari. Si circonda una tenuta ancora con un nuovo tratto di sentiero protetto da staccionate, si attraversa il fiume con un altro nuovo ponte e si esce su V. della Ficoraccia (qui ci si puo' immettere con la mia traccia https://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=18639203 , che descrive un giro per il Sorbo fino a Cesano). Proseguendo a dx ci si immette sulla trafficata formellese che si segue per circa 300 mt, lasciandola a sx per V. Monte dell'Ara, fino ad un incrocio con una sconnessa sterrata che si prende in discesa a sx e porta, passando accanto al Parco della Selvotta, al parcheggio dello stesso. Si prosegue in discesa nel bosco (ultimi tratti a piedi) fino a trovare la cascata del Cunicolo degli Olmetti, altro capolavoro dell'ingegneria etrusca. Si puo' entrare nell'acquedotto utilizzando sia delle pietre poste sull'acqua, sia una buia e stretta apertura a sx del tunnel. Anche qui, l'ambiente e' fantastico ! Terminata la visita, si ritorna all'incrocio con V. Monte dell'Ara e si riprende la strada dell'andata, passando per il campo di volo e ritornando a Isola Farnese e alla stazione FS Olgiata.

5 commenti

  • [email protected] 12-nov-2017

    I have followed this trail  verificato  View more

    Percorso bello, non particolarmente impegnativo, nello splendido scenario del Parco di Veio. Si va in piano con alcuni sali-scendi, si godono bei paesaggi e si visitano siti etruschi di grande interesse. Consiglio di andare con calma, sostando nei punti ben segnalati lungo il percorso. Il percorso è ben tenuto, ottima la segnaletica delle informazioni storico-archeologiche, ci sono un paio di ponti da attraversare. Uno speciale ringraziamento a Maurizio che descrive con molta cura tutto il percorso e a cui devo diverse "scoperte" di luoghi incantevoli negli ultimi mesi.

  • Foto di mauriziogps

    mauriziogps 13-nov-2017

    Ciao ! Sono contento che hai apprezzato il percorso e che hai ritenuto utili le descrizioni che includo nelle mie tracce. Queste uscite in contesti naturalistico-storici, non distanti da Roma e raggiungibili anche col treno, sono ricche di fascino ed e' sempre un piacere cercare di divulgarle. Un saluto e buone pedalate ! Ciao.

  • Foto di Eva F.C.

    Eva F.C. 18-nov-2017

    I have followed this trail  View more

    Bellísima percorso, molto suggestivo😊

  • onox 26-feb-2018

    sperando nel tempo clemente venerdì vorrei provare a seuire la tua traccia. hai qualche consiglio da darmi su variazioni nel percorso? Il percorso passa anche per il luogo chiamato laghetto di selvotta?
    grazie, ciao

  • Foto di mauriziogps

    mauriziogps 26-feb-2018

    Sinceramente non conosco questo laghetto. Non so se stiamo parlando di quello, minuscolo, formato dalla cascata che fuoriesce dal cunicolo degli Olmetti (non credo), oppure, piu' probabilmente, di qualcosa presente nel "parco natura" (il percorso non entra nel parco natura - dovrebbe esserci anche un biglietto per l'ingresso -). Come alternativa e/o concatenazione, ti posso suggerire quest'altra mia traccia: https://it.wikiloc.com/percorsi-mountain-bike/fs-olgiata-fs-cesano-per-veio-e-il-sorbo-18639203 . L'ho percorsa in quest'ultima, torrida, estate e permette di visitare anche la suggestiva Valle del Sorbo, allungando fino a Cesano. Occhio che occorre guadare il Cremera e dopo recenti piogge potrebbe rivelarsi non cosi' semplice. Quest'altro percorso, https://it.wikiloc.com/percorsi-escursionismo/anello-parco-di-veio-sentieri-1-e-2-8570143 , l'ho fatto a piedi e permette di gironzolare per la zona della Tomba delle Anatre passando per un bel sentierino e arrivando ad un'altra cascata. Buon divertimento ! Ciao.

You can or this trail