Tempo in movimento  4 ore 29 minuti

Tempo  5 ore 34 minuti

Coordinate 9712

Uploaded 2 febbraio 2019

Recorded febbraio 2019

-
-
413 m
242 m
0
16
33
65,74 km

Visto 16 volte, scaricato 2 volte

vicino Noci, Puglia (Italia)

Un percorso interessante ricco di strappi in salita impegnativi, tratti tecnici e paesaggio mozzafiato. Interessante lungo il percorso la visita dell'abbazia benedettina "Madonna della scala" e il lago Milecchia
--> Polignano a Mare --> Putignano --> San Pancrazio Salentino --> Turi --> Villa Castelli Link viaggiareinpuglia.it Regione Puglia Unione Europea Portale e-learning Mettiamoci la faccia Software Studi Medici Noci Abbazia Madonna della Scala - Noci Immagine Articolo Il territorio di Noci, posizionato all'interno della Murgia dei Trulli, presenta una zona collinare su cui sorge l'abbazia benedettina della Madonna della Scala, costituita da un'antica chiesetta, risalente al XI secolo e da un complesso monastico, edificato nel XX secolo. La chiesa più antica, agli inizi del XVIII secolo, è patrimonio del seminario di Conversano, in seguito, passa in proprietà alla nobile famiglia nocese degli Albanese poi nel 1840 alla famiglia Lenti che provvederà a restaurarla modificandola nella sua interezza, escluso il portale che rimane, con lecolonnine laterali e con l'arco intagliato a foglie d'acanto, quello d'origine. Mentre nel 1910 la chiesa viene dichiarata monumento nazionale, una discendente della famiglia Lenti, donna Laura, decide di fondarvi accanto un monastero provvisto di una nuova e più grande chiesa. I primi monaci a risiedere nel complesso religioso, sono i benedettini dall'abbazia S. Giovanni Evangelista presso Parma. La costruzione della grande chiesa, costituita da tre navate e da un imponente presbiterio, risale al 1952 mentre il corpo di fabbrica del monastero, si prolunga alla fine del secolo. Il campanile in stile romanico con otto campane è innalzato nel 1960. Dalla porta bronzea si accede all'interno della chiesa caratterizzata dai lineamenti classici dello stile romanico pugliese. Nel tempo l'abbazia è diventata la più importante del Sud Italia. I monaci, fedeli al loro motto ora et labora, immersi nel verde e nel silenzio, svolgono ancora oggi tante attività, una delle quali ha reso l'abbazia famosa in Europa. Qui, infatti, ha sede un efficiente ed attrezzato laboratorio di restauro che recupera pregiate pergamene, incunaboli e libri antichi rovinati dal tempo e dall'usura e un centro di ricerca musicologia del repertorio liturgico medievale e del canto gregoriano. Informazioni Ingresso libero tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 21.00. Accesso ai diversamente abili. Parcheggio anche per i pullman

Commenti

    You can or this trail