-
-
2.102 m
281 m
0
11
23
45,39 km

Visto 363 volte, scaricato 3 volte

vicino La Gomba, Piemonte (Italia)

E' meglio farsi portare fino al ponte prima della Gomba con l'auto da qualcuno, ma nessuno ci impedisce di partire direttamente da Domodossola, aumentando ancora il percorso su asfalto!
Attraversiamo la valle su un imponente viadotto avviandoci verso San Bernardo (m 1630) passando per gli alpeggi di Varencio e Cimalora. Proseguiamo sulla bella sterrata in discesa fino al ponte del Rio Rasiga e risaliamo nel bosco di larici con alcuni faticosi tornanti, ora asfaltati, all'Alpe Arza (m 1750) dove si tralascerà il bivio per i laghetti di Paione e si continuerà sulla sinistra verso la piana del Monscera che raggiungeremo dopo aver penato su una strada molto sassosa, ma in via di miglioramento grazie all'effetto "schiacciasassi" dovuto al passaggio di mezzi fuoristrada, pochi per fortuna, al servizio delle attività dell'alpeggio. Raggiungiamo il lago di Monscera e poco dopo l'omonimo passo (m 2103) che porta in Svizzera, visibilissimo per il grosso palo posto proprio al confine, nei pressi ripari megalitici di incerta datazione. Notevole l’effetto, per chi non è abituato, degli isolati cippi di confine e della possibilità di andare all'estero senza alcun controllo burocratico. Il primo tratto della discesa è pericoloso perché esposto poi, per circa 20/30 minuti, qualcuno spingerà la bici, poco male è discesa, fino quasi a Ca' Granda (m 1738) dove inizia un bellissimo sterrato compatto che con un velocissimo percorso ci porterà al laghetto della Zwischbergental e da qui per asfalto a Gondo (m 855), al confine d'Iselle, Varzo e poi Domo. Per più notizie visitate il sito
goodbike.wordpress.com
e più precisamente
https://goodbike.wordpress.com/2012/06/11/955/.
L'ho classificato "duro" perché un po' lungo e perché bisogna spingere la bici in qualche tratto ma è divertente, sopportabile se appena un poco allenati, unica pecca molto asfalto.

View more external

Commenti

    You can or this trail