-
-
1.696 m
341 m
0
8,9
18
35,73 km

Visto 1219 volte, scaricato 22 volte

vicino Càneva, Friuli Venezia Giulia (Italia)

Verso antiorario – km 36 – dislivello 1500m. – Altezza partenza 340m / max. 1696m  

Itinerario duro a livello fisico che porta prima a malga Dauda, con pendenze quasi proibitive su sentiero CAI 157 , e poi poco sotto la vetta del monte Dauda stesso dove si potranno ammirare panorami incomparabili a 360° dalle Alpi carniche alle Dolomiti.
I single-trail tecnici sono riservati a chi , con la mtb , ha una certa padronanza e capacità tecnica.

- Il giro prende il via da Caneva di Tolmezzo (parcheggio galleria).
- Si pedala fino a Zuglio, in parte sulla SP e in parte sulla ciclabile a fianco la SP stessa.
- Dopo circa 6,7 km dalla partenza inizia la salita su asfalto su media pendenza che porta al paesino di Fielis (quota 830).
- Poco dopo la piazza si svolta sulla sinistra su segnavia CAI 157 che porta a malga Dauda. La salita a tale malga sale decisa su rampa cementata e poi su strada sterrata con pendenze sempre impegnative.
- A malga Dauda si prosegue su carrareccia con lievi pendenze fino a Forcella Meleit. Volendo come da traccia si può proseguire con una deviazione di 1,5 km a malga Meleit per un ristoro (se aperto).
- Da Forcella Meleit, sulla sinistra parte il sentiero che porta al Monte Duada. La traccia, fra pedalate e bici a spinta, porta in circa 30 minuti poco sotto la cima (quota 1696).
- La discesa segue su una vecchia strada militare dove, dopo alcuni tornanti, la strada si interrompe e scende su di un'esile traccia esposta ad un ripido tratto erboso dove alcune piccole frane costringeranno a proseguire con bici alla mano. Raggiunto il bosco la traccia diventa più facile e marcata.
- Raggiunto forcella di Corce ( km 21,9) su pista forestale si arriva, dopo 26 km dalla partenza, in località Plan dove si scende su di un single-triail tecnico e impegnativo (Wp1) a degli stavoli sopra il paese di Sezza.
- Dopo pedalate immerse nel bosco e discese su asfalto si perviene al paese di Cazzaso dove parte un altrettanto impegnativo single-trail tecnico (Wp2) che, su sentiero sconnesso e in parte pietroso, porta a fondovalle fra Lorenzaso e Casanova.

Commenti

    You can or this trail