-
-
672 m
200 m
0
4,5
9,0
18,05 km

Visto 2719 volte, scaricato 102 volte

vicino Malgrate, Lombardia (Italia)

Divertente percorso alternativo in off-road per la Lecco-Ballabio, destinato a persone mediamente allenate e con una minima capacità di guida su tratti accidentati. Attraversati il centro storico di Lecco ed i Rioni Castello e S.Giovanni per stradine secondarie, si imbocca la ripida mulattieria di via Montalbano che ben presto lascia spazio all'asfalto innalzandosi con ripide curve al Rione Cereda con stupendo colpo d'occhio su Lecco. La stradicciola con qualche strappo ripido (pendenze fino al 21%) lascia spazio ad un divertente sterrato piuttosto sassoso che in alcuni punti richiede precisione di guida, pur senza ostacoli obbligati o pendenze impossibili. Dopo un saliscendi si esce sulla vecchia SP Lecco-Ballabio (curva dell'Anguria, data la tradizionale presenza di venditori ambulanti) e quindi si raggiunge Ballabio. Per il rientro si torna a costeggiare l'altro versante del Monte Melma, lungo una gola incassata del torrente Caldone: si devia verso Morterone per abbassarsi subito sulla destra lungo la sterrata di servizio utilizzata nella costruzione della nuova Lecco-Ballabio. Tratto veloce ma smosso, dove si possono trovare anche grossi ostacoli. Si scende quindi verso Passo del Lupo/Bonacina sempre tenendo la sinistra su sentiero impervio e sassoso: 500 metri non pedalabili dove occorre "portare" la bici. Ignorata la deviazione per Versasio si scende a guadare il torrente Grigna, per poi rientrare in una mulattiera sassosa che ben presto lascia spazio ad una carrareccia. Raggiunto l'asfalto a Bonacina si scende verso il Rione Acquate e quindi in centro Lecco.
Assolutamente più faticoso percorrere l'anello all'inverso, che comunque risulta breve ma soddisfacente!

3 commenti

  • Foto di miguel976

    miguel976 12-mag-2016

    I have followed this trail  View more

    Ottimo giro per allenarsi, attenzione solo alle discese per il fondo roccioso e sdruciolevole

  • Foto di Francesco__

    Francesco__ 23-apr-2017

    I have followed this trail  View more

    Bello! Sinceramente ho avuto difficoltà a seguire la traccia gps, ma per fortuna avevo stampato le ottime indicazioni dell'autore.
    In particolare volevo segnalare 2 cose:
    1. la traccia gps cosi come è sbagliata, perchè dice di imboccare la ss36, vietata alle bici. Non bisogna salire fin su a Ballabio ma prendere subito per "via per Morterone".
    Altra cosa, il tratto prima di via montalbano è adesso strada privata...
    Lo sterrato in discesa è per me molto difficile e l'ho fatto quasi tutto a piedi.

  • Foto di Marcelo Ibarra

    Marcelo Ibarra 5-nov-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Molto bella, anche la Città propio da vedere. La ultima discesa pero troppo difficile, direi impossibile di percorrere. A quel punto Aviano deciso di continuare il sentiero que porta a Versasio.

You can or this trail