-
-
1.248 m
391 m
0
5,3
11
21,39 km

Visto 1782 volte, scaricato 79 volte

vicino Corneno-Galliano-Carella Mariaga, Lombardia (Italia)

http://www.everytrail.com/view_trip.php?trip_id=1541974

Story:
Dati tracciato

Tipo percorso: All mountain/Enduro
Lunghezza: 22 km
Durata: 3 - 4 ore
Difficolta': media
Pro: divertente, molto vario, paesaggi
Contro: tratto in cresta (per chi soffre di vertigini)

Descrizione

Divertentissimo percorso alle porte di Milano ideale per un'escursione da mezza giornata, con paesaggi stupendi e discese sia veloci che tecniche.
La salita iniziale e le discese su diversi tipi di terreno rendono questo tracciato ideale come allenamento, da fare preferibilmente nelle giornate primaverili o autunnali date le basse quote (max 1100 mt).

Partenza: parcheggio del lago Segrino, ad Eupilio (raggiungibile uscendo dalla SS36 Milano-Lecco-Colico all'uscita Bosisio Parini e seguendo le indicazioni).

Salita: la prima parte del percorso consiste in una salita da 9-10 chilometri con una pendenza del 10-12%, tutta su strada asfaltata (via Cornizzolo, che parte a 200 mt dal parcheggio del lago Segrino).
Il primo tratto della salita e' tra gli alberi, ma giunti verso la cima la strada e' completamente esposta; paesaggisticamente davvero spettacolare, ma occhio al caldo!
Non sono presenti bivi lungo il percorso, ma dopo circa 4 km troverete la strada sbarrata al traffico automobilistico.. si puo' tranquillamente girare intorno alla sbarra e proseguire verso la cima.
Verso la fine della salita si passa dal punto in cui le varie scuole volo della zona effettuano i lanci con il parapendio, poi da un rifugio ed infine si arriva ad una imponente torre delle telcomunicazioni (monte RAI), facendo l'ultimo chilometro su una strada jeepabile.

La cresta: dalla torre TV si imbocca il sentiero (l'unico) che punta verso il primo dei corni di Canzo (il sasso Malascarpa), seguendo la cresta per circa un chilometro su un single track non consigliato a chi soffre di vertigini!!! La maggior parte di questo tratto non e' pedalabile e occorre prendere la bici in spalla per oltrepassare gli ostacoli piu' impervi.

Discesa "freeride": Giunti al sasso Malascarpa, il sentiero piega verso valle entrando in un bosco di pini con fondo in terra battuta e veramente un sacco di radici e tronchi. Qui non c'e' un vero e proprio single track quindi ci si puo' scatenare in un freeride divertentissimo (data anche la pendenza bella tosta) in cui inventarsi le proprie traiettorie.

Discesa Single Track: alla fine del bosco di pini il sentiero diventa via via piu' definito fino a diventare un single track piuttosto tecnico, con passaggi molto stretti su pietroni precari e traballanti. La discesa porta al rifugio Terz'Alpe, ideale per una pausa e un rifornimento!

Tratto finale: dopo una brevissima salita nel bosco su un sentiero largo e in terra battuta, parte una jeepabile in ciottolato che, districandosi tra numerosi tornanti, porta all'arrivo a Canzo. Qui si puo' decidere se mollare i freni e lanciarsi a piena velocita' su questa strada, oppure scatenare la fantasia facendo dei tagli nei boschi tra un tornante e l'altro (molti di questi tagli sono facilmente riconoscibili...e divertenti!!!)
Giunti a Canzo, nel giro di 10 minuti si raggiunge la partenza pedalando lungo una strada mediamente trafficata.

Commenti

    You can or this trail