Scarica

Distanza

35,88 km

Dislivello positivo

1.094 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

1.094 m

Altitudine massima

2.231 m

Trailrank

34

Altitudine minima

1.802 m

Tipo di percorso

Anello
  • Foto di La Via del Sale fra il Colle di Tenda ed il rifugio Don Barbera
  • Foto di La Via del Sale fra il Colle di Tenda ed il rifugio Don Barbera
  • Foto di La Via del Sale fra il Colle di Tenda ed il rifugio Don Barbera
  • Foto di La Via del Sale fra il Colle di Tenda ed il rifugio Don Barbera
  • Foto di La Via del Sale fra il Colle di Tenda ed il rifugio Don Barbera
  • Foto di La Via del Sale fra il Colle di Tenda ed il rifugio Don Barbera

Tempo

5 ore 10 minuti

Coordinate

3661

Caricato

24 agosto 2021

Registrato

agosto 2021
Condividi
-
-
2.231 m
1.802 m
35,88 km

Visualizzato 124 volte, scaricato 7 volte

vicino a Panice Soprana, Piemonte (Italia)

L'Alta Via del Sale è un antico e spettacolare tracciato di alta quota che collega Piemonte,
Liguria e Francia. Il percorso fra Limone Piemonte e Monesi è uno splendido itinerario che si snoda tra i 1800 e i 2100 metri di quota su un'antica strada militare lungo lo spartiacque alpino del confine italo-francese. Noi abbiamo percorso il tratto centrale fra il Colle di Tenda ed il rifugio Don Barbera. Poichè lo sterrato è un classico per i fuoristradisti motorizzati di tutta Europa, se volete apprezzare la selvaggia e incontaminata bellezza dei luoghi attraversati consigliamo di percorrerlo nei giorni di chiusura al traffico (martedi e giovedi).
Il percorso ha inizio presso il Colle di Tenda dove è possibile visitare i vecchi forti militari
- forte Alto, Forte Centrale e caserme - si prende poi una sterrata dal buon fondo e dopo un paio di km inizia la prima salita. Con pendenze intorno al 10% si superano le stazioni di arrivo degli impianti sciistici ,il varco di ingresso a pedaggio per i mezzi motorizzati, un paio di tornanti. Passato il Colle Campanino a 2140 m si percorre un panoramico traversone in leggera discesa sul versante piemontese. Un'atra rampa di un km porta al tratto più spettacolare con la strada intagliata nella roccia e ad un tornante a picco. Superato il Colle della Boaria a 2100 m siamo in territorio francese. Si prosegue poi nel vasto e desolato ambiente ai piedi del Marguareis. Il fondo è sempre buono tranne un tratto intorno al km 15 un po' smosso e sassoso. Si arriva infine al rifugio Don Barbera.Il ritorno per la medesima strada offre comunque panorami diversi.

Commenti

    Puoi o a questo percorso