-
-
1.058 m
558 m
0
6,3
13
25,39 km

Visto 712 volte, scaricato 19 volte

vicino Montagliano, Lazio (Italia)

Reduci dal giro Miralago Turano trail, la notizia che i ragazzi del team Carsolibikezone, avevano effettuato lavori di mantenimento su alcuni trail, arriva come il cacio sui maccheroni e considerato che non avevamo avuto modo di percorrere il trail della Mola, il tempo necessario per ripulire le mtb dal fango, ripartiamo alla volta dei monti Carseolani.

Per comodità, partiamo con l’itinerario dal Km 39.400 della via Turanense, in corrispondenza della Locanda del Poeta. Brevissima bitumata per poi risalire off road verso Collalto Sabino; c’è molta umidità, a meta salita al di sotto è visibile una densa coltre di nebbia, mentalmente ci si prepara a percorrere trail molto scivolosi.

Raggiunto il centro abitato, ci incontriamo con Riccardo del team Carsolibikezone Carsoli, che ci accompagnerà di nuovo, per questa mattinata di riding, carta vincente non si cambia e con l’occasione conosciamo Claudio, Mirko ed altri local.

Per dirigerci verso il trail della Mola è d’obbligo percorrere il bellissimo trail del Muro del Pianto: la discesa nella parte centrale è in ombra, ed il fondo roccioso, smosso per la presenza di molta guazza, è insidioso: in queste condizioni risulta alquanto impegnativo fare questa discesa. Per evitare qualche ruzzicone, sarà necessaria una certosina modulazione dei freni, ma presa con moderazione e nel verso giusto, si lascia sfidare, di certo non si fa domare.

Al termine del muro del Pianto ci dirigiamo verso Collegiove, seguiamo il noto percorso panoramico per il Malpasso a circa metà salita incontriamo la deviazione a sinistra che segna l’inizio del trail Mola.
Il new trail, che non conosciamo, fa le presentazioni con un bel ripidone: sulla seguente parte prativa è un susseguirsi di tratti con forti pendenze, mentre la zona centrale è più fluida, intervallata da tratti rocciosi molto nerboruti; strabiliante è la vista delle montagne infuocate dal rossore delle foglie e dalle chiome arrugginite.
Nel finale le difficoltà si amplificano, si incontrano gradoni, passaggi su roccia, scassato e radicume.

Riccardo per scongiurare indugi, gasa un po’ gli animi, se ne esce dicendo “raga adesso si fa tutto d’un fiato”, scendendo a tuono, lo si tallona seguendo le sue linee e in un batter d’occhio si è già sotto. La mola è una libidine, esagerata, una gran figata.

Terminiamo il giro tornando a Collalto Sabino per fare come ultima, ma non meno impegnativa, discesa del Poeta.

Quest’oggi si è girato come assassini ed al termine siamo belli cotti..!, gran giornata, un Tris di discese in salsa agrodolce, con l’affiatato gruppo degli amici Carsolibikezone, a far da guide due abili rider Riccardo e Claudio.

Ne è uscita ancora una volta una eccellente giornata e come tocco finale, si termina con una spaghettata after trail da “Spaghetti”.
(27 novembre ’16)
Waypoint

fine Mola

Waypoint

fine Muro del Pianto

Waypoint

la Mola

Waypoint

Muro del Pianto

Waypoint

Poeta

Waypoint

proseguire a sx

Commenti

    You can or this trail