Scarica

Distanza

37,95 km

Dislivello positivo

368 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

433 m

Altitudine massima

378 m

Trailrank

33

Altitudine minima

145 m

Tipo di percorso

Solo andata
  • Foto di FS Manziana - Castelgiuliano - FS Bracciano
  • Foto di FS Manziana - Castelgiuliano - FS Bracciano
  • Foto di FS Manziana - Castelgiuliano - FS Bracciano

Tempo

5 ore 21 minuti

Coordinate

1483

Caricato

21 ottobre 2014

Registrato

ottobre 2014
Lascia il primo applauso
2 commenti
Condividi
-
-
378 m
145 m
37,95 km

Visualizzato 1002 volte, scaricato 18 volte

vicino a Manziana, Lazio (Italia)

Percorso di media difficolta’ complessiva, ma con tratti (brevi) che richiedono abilita’ nel rimanere in sella. Si tratta di affrontare una discesa per sentiero ripido e sconnesso (solchi) nel bosco che porta alla cascata del Fosso della Mola (parte comunque evitabile, proseguendo dritti su sterrata dissestata), un paio di guadi, tratti di salita sconnessa nei dintorni dei fossi, e scavalcare 4 cancelli che da soli risulterebbe molto arduo o impossibile. In generale, pero’, le zone visitate sono bellissime e l’attraversamento del bosco di Manziana, della Caldara e la visita almeno alla prima cascata (dove ci si puo’ avvicinare con cautela al suo salto e, volendo, arrivare alla base), ripagano ampiamente delle difficolta’ che, comunque, fanno parte anche del divertimento. L’uscita, essendo una traversata, e’ stata fatta utilizzando la stazione di Manziana per la partenza e quella di Bracciano al ritorno, con il treno Roma-Viterbo. Uscendo dalla stazione di Manziana ci aspetta subito una decisa salita che porta in piazza, si percorre Corso Vittorio Emanuele e, in breve, si giunge all’ingresso dell’ombreggiato bosco. Al suo interno si trovano sentieri un po’ ovunque (poco oltre l'ingresso, si puo' seguire la traccia http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=11501564 , che descrive un giro nel versante dx; piu' avanti, si puo' utilizzare la traccia http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=9623922 , che gira a sx del bosco); percorrendo la sterrata principale si incontra qualche fontanile prima di giungere all’uscita, presso un cancello facilmente aggirabile a dx. Continuando per Via di Mezzamacchia ed attraversando via Lazio (SP 2C), si prende la sterrata che conduce alla Caldara. Posto veramente unico. L’odore di zolfo e’ persistente e l’arrivo alla conca, con la sua polla gorgogliante, e’ molto suggestivo. Ritornando alla sterrata, si prende a sx e ci addentra nel bosco di betulle che caratterizza la zona della Caldara e, affrontando qualche breve tratto fangoso causa fontanili, si esce in corrispondenza del primo cancello scavalcabile. In totale saranno quattro; occorre essere almeno in due per oltrepassarli con le bici, e l’ultimo e’ molto arduo perche’ e’ alto ed occorre trovare lateralmente il punto migliore per aggirarlo. Tornati sulla provinciale si pedala velocemente oltrepassando il casale Sambuco, dove si prosegue sulla strada che conduce a Castelgiuliano (qui, al km19,3, ci si puo' raccordare con l'itinerario http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=9623922 , che descrive la traversata da Manziana a S. Severa). In ambiente riposante si aggira il Monte La Puglia e, per Via di Mozzoneta, si giunge al bivio dove si decidera’ se affrontare il sentiero ripido che conduce alla cascata del Fosso della Mola o arrivarci piu’ comodamente, proseguendo dritti. Se si sceglie il sentiero, si prende a dx per sterrata e poi si scende, all’inizio del bosco, per tratti ripidi e dissestati, con radici e solchi per uno stretto sentierino. Impegnativo da farsi in sella ed occorre cautela anche a piedi, con la bici a mano. Il tratto, comunque, e’ breve ed al termine si giunge proprio sopra il salto della cascata. Anche qui, il posto vale una bella sosta. Ripartendo si affronta subito il guado del Fosso della Mola e, qualche centinaio di metri dopo, si trova un fontanile. Si guada ancora, stavolta piu’ facilmente e anche in sella, e si affronta il secondo cancello, di legno, scavalcabile. Poco oltre troveremo ancora un altro cancello e, dopo una zona agricola con stalle, una tranquilla discesa condurra’ al piu’ arduo dei 4 cancelli. Attenzione al filo spinato nascosto in terra ai lati del cancello, perche’ occorre bypassarlo lateralmente, scavalcando staccionate. Dopo quest’ultima difficolta’, un bel tratto nella Macchia del Comune (la vista sulla discarica di Cupinoro e’ breve e non disturba piu’ di tanto) conduce alle prime case di Bracciano, dove si giunge alla stazione FS.
Waypoint

Agriturismo Casale Sambuco

Sp2b Sp2b e Sp2b Località Sa
Waypoint

Area pic nic

06-GIU-10 15:22:12
Waypoint

Bivio a dx per sentiero sconnesso

Waypoint

Caldara

Sistemi Colturali Complessi
Waypoint

Cascata Braccio di Mare

Waypoint

Cascata del fosso della Mola

Waypoint

Cascata del Moro

Waypoint

Cascata del Pietrone

Waypoint

Cascata dell' Arenile

Waypoint

FS Bracciano

Waypoint

FS Manziana - Canale Monterano

Waypoint

Guado Fosso della Mola

Waypoint

Ingresso Bosco di Manziana

Waypoint

Fontanile1

Waypoint

Fontanile2

Waypoint

Fontanile3

Waypoint

Primo cancello scavalcabile

Waypoint

Quarto cancello scavalcabile

Waypoint

Secondo cancello scavalcabile

Waypoint

Sentiero sconnesso e ripido

Waypoint

Terzo cancello scavalcabile

2 commenti

  • Foto di stefanomag

    stefanomag 28 nov 2016

    ma i cancelli sono attraversamenti di proprietà privata? o fungono solo da protezione per bestiame (che in quel caso dovrebbero essere richiudibili) ho sempre delle remore perché a volte ci sono proprietari e/o contadini poco simpatici.

  • Foto di mauriziogps

    mauriziogps 30 nov 2016

    Il primo cancello delimita la caldara di Manziana con una strada pubblica, il secondo ed il terzo delimitano zone prative con sterrate (sono fatti per il bestiame), il quarto delimita una vasta tenuta agricola ed esce su una strada pubblica. Sono cancelli usati per uscire da vaste aree, e non ci sono divieti per raggiungerli trovandosi all'interno delle zone. Non ricordo di aver notato cartelli di proprieta' privata.

Puoi o a questo percorso