-
-
604 m
25 m
0
8,6
17
34,23 km

Visualizzato 4564 volte, scaricato 70 volte

vicino a Fondi, Lazio (Italia)

Le rovine del villaggio medioevale fortificato di Acquaviva sorgono su di un cucuzzolo del crinale dei Monti Ausoni.Ciò che resta di quel borgo, arroccato su una suggestiva collinetta a 617 metri tra i monti di Fondi e Vallecorsa,sono la cinta muraria, i bastioni, le cisterne dell'acqua e i resti di materiale necessario alla vita agricola della popolazione; tra questi si notano ancora alcune mole in pietra per la macinazione delle olive.I ruderi, sono raggiungibili grazie ad un sentiero sistemato nel 2009, che salendo dalla Forcella Pica, segue pressappoco l’antico confine tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato della Chiesa (strada facendo si incontrano ancora vecchi cippi di confine in pietra del 1847, con, da un lato, il “Giglio” dei Borboni e dall’altro le “Chiavi di San Pietro”).

1 commento

  • Roby1975 5-mag-2013

    Giro con panorami spettacolari! Poco dopo l'inizio del giro la salita si fa molto impegnativa. Si sale su rampe cementate molto ripide. Bellissimo il panorama che si ammira dopo la lunga salita. Dal valico si imbocca il sentierino per i ruderi del castello (sulla traccia GPS viene segnalato un sentiero piu' ripido che sta poco piu' avanti, ma è meglio prendere il sentiero segnalato dal cartello in legno, che è piu' agevole e pedalabile). Questo sentierino è spettacolare, tutto nel verde, ed è ancora piu' bello a scendere, quando si torna dai ruderi al percorso.
    Dopo aver visitato i ruderi (anche qui posto suggestivo e panorama fantastico) ed aver sceso la discesona a tornanti in ghiaione, si riprende ad andare su un sentiero cementato in salita. Ad un certo punto la traccia segnala un sentiero a sinistra che dovrebbe collegare il sentiero cementato alla strada per Lenola, ma troveremo soltanto una recinzione in filo spinato. Niente paura perché proseguendo dritti, dopo poco, il sentiero cementato sbuca sulla strada. A parte questi due piccoli nei la traccia è precisa.
    Stupenda anche la discesa finale, bella ripida, occorre avere buoni freni e fare attenzione a non "cuocere" i dischi.
    Giro consigliatissimo! A me è piaciuto davvero molto!

Puoi o a questo percorso