-
-
2.113 m
1.008 m
0
13
26
52,59 km

Visualizzato 3538 volte, scaricato 220 volte

vicino a Asiago, Veneto (Italia)

Giro molto suggestivo percorso nel centenario della fne della Grande Guerra che ripercorre pedissequamente la traccia dell'amico Stefano (http://www.themtbbiker.com/ortigara.html#.WzFXfiB9hPY).
Solo poche note in aggiunta alla sua dettagliata descrizione.
Partiamo dal "solito" parcheggio a fianco della scuola lungo la strada che dal centro di Asiago porta all'Ossario. Un passaggio dalla piazza centrale per la foto di rito con la chiesa alle spalle. Per raggiungere la Val Galmarara si potrebbe studiare un'alternativa che passa per il Forte Interrotto (la tengo buona pe ril prossimo giro).
Spettacolare lo scenario ed il paesaggio da Malga Galmarara in poi. Da Monumenti a Bivio Italia si attraverano zone molto suggestive. Dopo di che si entra nella Zona Sacra per eccellenza e qui ha senso una profonda pausa di riflessione.
Lungo la via del ritorno è veramente bello il single track: lunghissimo e divertentissimo che, anche se ha qualche strappo in salita, rende la parte finale del giro sicuramete la più bella dal punto di vista ciclistico.
Autore Cristiano Lorenzon

9 commenti

  • Foto di brizzo

    brizzo 2-giu-2020

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Ho seguito il percorso per tutta l'ascesa, come suggerito ho deviato l'andata per Forte Interrotto. Davvero bel giro, grazie

  • movnz 29-giu-2020

    Si riesce a percorrelo con una bici da gravel, sufficientemente gommata? grazie

  • Foto di brizzo

    brizzo 29-giu-2020

    Come detto ho seguito la traccia fino all'ortigara. Per me assolutamente sì, con i dovuti rapporti.

  • Foto di ASD Magicabike San Donà di Piave

    ASD Magicabike San Donà di Piave 30-giu-2020

    Credo che il single track della discesa sia un po' tirato per una gravel .... anche i passaggi verso la colonna celebrativa hanno dei sassoni smossi .... ci vorebbero delle "ruote grasse".

  • movnz 30-giu-2020

    Diciamo che ho una gravel 27.5 con gomme da 47. Le sue grosse limitazioni in generale sono 1) le discese troppo verticali, per via della geometria compatta e dell’assenza di tubo sella ammortizzato, oppure 2) le discese troppo smosse o sassose, per l’assenza di ammortizzatori (a parte la pipa ammortizzata di qualche mm). Se rientra in questi parametri in generale si riesce a fare. Che mi dite? Grazie mille!!

  • Foto di nicola.ruffoni@libero.it

    nicola.ruffoni@libero.it 8-ago-2020

    Ho seguito questo percorso  verificato  Vedi altro

    Ho fatto il giro oggi 08/08/2020 molto molto bello... Devo dire che l'ho trovato parecchio faticoso per via del terreno smosso e grandi quantità di sassi che mi hanno costretto a scendere di bici diverse volte, mi piantavo proprio... Ma io sono scarso e verso la fine non avevo neanche tanta gamba... Bello il secondo tratto di single track, alcuni passaggi complicati che, anche in questo caso, mi hanno fatto scendere di sella... Ma, come sopra, sono scarso ancor di più in discesa... Consigliato il giro ad anello sull'ortigara per vedere scorci molto interessanti! Grazie per aver condiviso il giro!!

  • Foto di ASD Magicabike San Donà di Piave

    ASD Magicabike San Donà di Piave 9-ago-2020

    Ciao Nicola, secondo me i giri che pubblichiamo non devono per forza essere percorsi "tutti in sella". L'importante è riuscire a farli perchè hanno anche un valore paesaggistico o storico, come in questo caso.
    Quindi vanno bene anche per gli "scarsi" o per le bici gravel (rispondo al commento di monvz del 30/06), magari nei tratti non adatti alla propria capacità o alla propria bici si scende e si fa un tratto a spinta il che non è affatto un segnale di debolezza e non va vissuto come una sconfitta tanto più se tale decisione viene presa per rispondere a criteri di sicurezza che deve rimanere il principale criterio.
    Io la penso così.
    Grazie per il contributo. Ciao

  • Mattia Campanati 9-ago-2020

    Bel giro, il pezzo finale che sale poi al monte Ortigara l'ho trovato impegnativo per via della tipologia del fondo con sassi molto grossi, il rientro bel single track anche se di difficoltà medio alta, in alcuni punti bisogna stare molto attenti, purtroppo sono andato con la 27.5", avrei preferito farlo con la 29" in quanto mi sarei trovato più a mio agio

  • Foto di ASD Magicabike San Donà di Piave

    ASD Magicabike San Donà di Piave 9-ago-2020

    grazie Mattia per il riscontro
    ciao Cristiano

Puoi o a questo percorso