-
-
353 m
175 m
0
9,8
20
39,07 km

Visualizzato 225 volte, scaricato 5 volte

vicino a Cesano, Lazio (Italia)

Note e criticità:
- 23 km strada asfaltata secondaria
-16 km strada altri tipi di fondo
- è opportuno girare in senso antiorario
- rifornimento Acqua ben distribuito sul percorso
- dal km 4,5 al 6,2 ripide rampe su tufo
- dal km 6,9 al 7,7 dopo il Cavalcavia sulla Cassia oltrepassato un cancello (valico sulla dx) per raggiungere l’imbocco del ST a valle si traversa un campo al 7 giugno l’erba/grano erano stati tagliati procedendo a vista, ma in altre stagioni il campo potrebbe essere arato, coltivato, o erba alta, difficile da aggirare..
- dal km 7,7 al km 8,1 ripido ST in boschina fitta
- dal km 8,1 al km 8,3 si procede nell’alveo di fosso cancello al 7 giugno con minima portata senza bagnarsi, ma in altre stagioni la portata può variare costringendo a piedi in acqua
Appunti di Viaggio
E’ domenica 7 giugno 2020, siamo io, Alessandro e Mimmo, ritorniamo sui rilievi Sabatini con l’intenzione di percorrere un classico: Cesano – Sorbo - Martignano inventandoci una nuova versione, abbiamo già un idea e dopo un buon caffè con bomba alla crema al Bar della stazione, raggiungiamo in pochi km il borgo di Cesano, che nessuno conosce ma merita la visita, una manciata di antiche case intorno alla piazza tra la chiesa ed il palazzo baronale su un cucurzolo di tufo.
A valle si proseguire su una antica via a tratti scavata nei tufi, con ripidi strappetti e siamo su un cavalcavia della Cassia Bis, che permette di accedere ad una collina affacciata sulla valle del Sorbo, tre escursionisti ci indicano un sentiero che porta al pianoro del Cremera, da raggiungere con un ST in discesa nella boschina, passando per Fosso Cancello, molte mucche e vitelli placidi ci guardano mentre sbuchiamo vicino alla cascata della Mola, lasciamo a malincuore questo posto bucolico per la salitella del Santuario, sul sagrato salutiamo i cordialissimi Sacerdoti nostri amici, scambiamo impressioni di viaggio con Stefano ciclista di Roma est
Riprendiamo direzione valle del Baccano su asfalto secondario in salita.. e poi discesa e siamo al bar sulla Cassia vecchia, non abbiamo fretta e ci concediamo cocacola e limone, la temperatura è mite, si pedala con piacere in senso antiorario nella caldera a raggiungere lo strappetto porta di accesso al cratere di Martignano attraverso un passaggio tra alte pareti di tufo, è qui incontriamo Massimiliano che sarà del gruppetto fino a Cesano.
il panorama sulle acque di Martignano coronato di verdi prati e boschi è superbo, sulla collinetta a destra i resti del omonimo casale fanno immaginare gli antichi trascorsi agricoli, non ripida ma sconnessa l’uscita tra il lago e la conca di Stracciacappa, per immettersi sulla polverosa via Polline, ed a seguire la vecchia circumlacuale detta anche via dei laghi per le perenni pozze in gran parte dell’anno.
Al fontanone della Mola di Anguillare acqua fresca, chiacchierando di bici ed altro siamo alla stazione, ci salutiamo con Massimiliano a rivederci sui Sabatini.
(le belle foto sono del compagno di traccia Alessandro)
Approvvigionamento

bar Poggio dell'Ellera

Approvvigionamento

bar stazione cesano

Approvvigionamento

Casale di Martignano regional Restaurant

Casale di Martignano regional Restaurant Roma, Roma Capitale, ITA
Sito religioso

chiesa

Fontana

fontanella

Fontana

fontanone della mola di anguillara

Parcheggio

parcheggio 1

Parcheggio

parcheggio 2

Waypoint

partena giro stazione fs cesano

Monumento

Piazza Francesco Caraffa

Sito religioso

santuario madonna del sorbo

Commenti

    Puoi o a questo percorso