-
-
1.306 m
218 m
0
11
23
45,55 km

Visto 2653 volte, scaricato 122 volte

vicino Cernobbio, Lombardia (Italia)

Bellissimo itinerario tra le Prealpi Comasche, lungo una linea di confine di importanza storica: le trincee della Linea Cadorna, i boschi teatro della Resistenza, i senteri del contrabbando. Il tutto nella cornice di uno stupendo paesaggio, sospeso tra l'azzurro del lago ed adagiato tra le verdi e dolci curve montuose!
Si sale su asfalto con numerosi tornanti che agevolano un dislivello di quasi 1100 metri, senza mai pendenze eccessive, fino alla vetta del M.te Bisbino: dopo una meritevole pausa si scende sui propri passi, ma al terzo tornante si prende la bella sterrata per i rifugi Mugone e Murelli che si raggiungono senza alcuna difficoltà. Si prosegue con un tratto ripido (a spinta) alla Colma di Binate, e quindi alla Colma Crocetta. Prima un breve tratto single track, poi una mulattiera militare accidentata con strappi ripidi fino al Rifugio Prabello. Segue ora il tratto più tecnico: prima un single track emozionante, poi una ripida discesa tra radici e sassi, fino ad attraversare il confine svizzero. Raggiunta l'Albe Bonello una mulattiera più agevole porta a Cabbio: da qui si scende lungo tutta la Val Muggiasca fino a Morbio, per poi puntare di nuovo verso Cernobbio.
Itinerario molto soddisfacente, ma destinato a bikers allenati e con una discreta dimestichezza di guida in offroad. Periodo consigliato: maggio-ottobre
Infoboard
Infomap I Sentieri Del Bisbino
Ristorante Teatro Regional Restaurant 6833, Vacallo, Distretto Di Mendrisio, CHE

2 commenti

  • rbmusica 3-ago-2016

    I have followed this trail  View more

    Anello molto bello, ricco di tratti panoramici. Salita iniziale al Bisbino piuttosto tosta e lunga, sembra non finire mai!
    ...Andando con calma ma lasciando andare le bici in discesa, senza fare grandi soste se non per qualche foto e cibarie varie si riesce a fare in 6 ore, 6 ore e mezza. Fatto con mtb 29 rigida, è tutto fattibile, solo nel tratto dopo il rifugio prabello bisogna procedere con attenzione e avere un po' di esperienza/ tecnica in offroad (io alcuni tratti molto scoscesi tra radici e sassi ho preferito farli a spinta :) ). Da segnalare, purtroppo, la mancanza di fontane / fonti d'acqua....anche i rifugi erano quasi tutti chiusi....ma con 1 litro di scorta si riesce a fare abbastanza tranquillo. Grazie Matteo.

  • sorsi11 24-giu-2018

    I have followed this trail  View more

    ho fatto ieri questo giro ed e' il piu bello fatto in lombardia negli ultimi 4 anni: salita su asfalto non trafficata e dolce (max 7/8% di pendenza), rifugi in abbondanza per rifocillarsi, trail in quota vari con apesaggi di una bellezza assoluta ... discete non tecniche salvo in alcuni pochi punti ... adatto sopratutto per chi vuole un paesaggio mozzafiato ed un giro appagante per le gambe.. per chi invece ama i tecniciscmi in discesa lo sconsiglio.
    grazie matteo, rifaro' sicuramente il giro

You can or this trail