Scarica

Distanza

42,38 km

Dislivello positivo

1.454 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

1.454 m

Altitudine massima

758 m

Trailrank

27

Altitudine minima

175 m

Tipo di percorso

Anello
  • Foto di Casalucense, Sant'Elia Fiumerapido, Valleluce e Fortini Tedeschi

Coordinate

1468

Caricato

11 giugno 2018

Registrato

giugno 2018
Lascia il primo applauso
Condividi
-
-
758 m
175 m
42,38 km

Visualizzato 774 volte, scaricato 15 volte

vicino a Atina, Lazio (Italia)

Uno dei luoghi che i tedeschi prepararono minuziosamente è il monte Cifalco. Alto 947 metri e posizionato una decina di chilometri a nord di Cassino dove inizia la valle del Rapido, esso domina il valico tra due valli che puntano a nord: quella del Rapido e la valle d’Atina. Di fronte al Cifalco vi sono le alture del Belvedere e del Colle Abate che si protendono verso il massiccio di monte Cairo. Le falde verso Cassino sono a picco per circa un 200 metri, per superarle bisogna essere dei rocciatori esperti. Il retro del Cifalco è caratterizzato da una serie di pianori e vallette che rendono la vita dei suoi occupanti sicura e relativamente confortevole.
Dalle sue cime si gode di una vista che spazia per tutta la valle sottostante, solo salendo su di esse ci si rende conto del perché i tedeschi abbiano scelto tale posizione. Qualunque cosa si muove dai paesi di S. Elia, Cervaro, Cassino, S. Angelo fino su per la Cavendish Road, la strada che porta dietro l’Abbazia, è in piena vista dal Cifalco.
Non di meno la posizione è a guardia dell’imbocco per la valle d'Atina, ciò rende il Cifalco il cardine per un'eventuale sfondamento in tale direzione. Sul Cifalco non vi sono solo posti d'osservazione. Protetti dalla sua alta cresta, nidi di mitragliatrice, batterie di mortai, cannoni campali e quant’altro i tedeschi sono riusciti a portare fino la su, sono pronti ed intervenire. Chi ne farà una spiacevole conoscenza sono le truppe francesi del CEF comandate dal generale Juin

Commenti

    Puoi o a questo percorso