Scarica

Distanza

14,1 km

Dislivello positivo

451 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

418 m

Altitudine massima

494 m

Trailrank

24

Altitudine minima

220 m

Tipo di percorso

Solo andata
  • Foto di Gran bosco
  • Foto di Bagno miele
  • Foto di Bagno miele
  • Foto di Guado
  • Foto di Strada bianca, finalmente
  • Foto di Fontana bivio bosco del vaj

Tempo in movimento

un'ora 25 minuti

Tempo

2 ore 2 minuti

Coordinate

2046

Caricato

14 aprile 2018

Registrato

aprile 2018
Lascia il primo applauso
2 commenti
Condividi
-
-
494 m
220 m
14,1 km

Visualizzato 231 volte, scaricato 15 volte

vicino a Villanova, Piemonte (Italia)

Via dei cinghiali
Foto

Gran bosco

Foto

Bagno miele

Foto

Bagno miele

Foto

Guado

Foto

Strada bianca, finalmente

Foto

Fontana bivio bosco del vaj

2 commenti

  • Foto di ricsco

    ricsco 2 apr 2019

    Ciao, dal km 8 (strada Prin) al km 9.5 sembra che non ci siano sentieri, perlomeno su opencycle map. Dalle tue foto non riesco a capire bene se questo tratto è fattibile da ciclisti medi MC, come hai definito tu il percorso.
    Sarebbe utile aggiungere qualche commento sulla difficoltà tecnica di questo tratto per aiutare chi non conosce la zona (e soprattutto non vuole finire nei guai)!
    Grazie.

  • Foto di ricsco

    ricsco 2 apr 2019

    In attesa di una tua risposta, oggi 2 aprile 2019 ero in zona e ho fatto parte del percorso, perlomeno quella che mi sembrava più fattibile per i miei mezzi (MC ciclista medio). Il tuo percorso sembrava bello poiché è un'alternativa che può aggiungere kilometri a percorsi in zona.
    Tutta la prima parte fino al kilometro 6 è godibilissima, splendida la discesa verso Casalborgone su strada secondaria asfaltata pochissimo battuta. I problemi iniziano dopo, poiché a mio parere la parte di sentiero sterrato che hai incluso nella traccia inizia subito su percorso umido, torrentizio, assai fangoso (notare che in questo periodo c'é una siccità grave e quindi che sia umido adesso figuriamoci in periodo normale) che mi costringe subito a piedi. Non solo, ma ci sono tratti di salita (osservare la densità di curve di livello già mette in guardia) su tappeto di foglie autunnali scivoloso e frammentato da sassi che rende impossibile la marcia senza scendere.
    Per fortuna avevo notato una possibile deviazione dal km 7,7 che mi fa rientrare su strada asfaltata e quindi evitare altri possibili rischi.
    Peccato quindi, bella l'idea, ma almeno per me non fattibile.

    Invito sempre gli autori dei percorsi ad aggiungere qualche informazione per aiutare chi segue; solo le foto non sono sufficienti. 20 minuti di attenzione in più a scrivere qualche riga possono essere utilissime a chi non conosce la zona e segnalare punti critici. Grazie per l'attenzione.

Puoi o a questo percorso