Tempo in movimento  3 ore 42 minuti

Tempo  5 ore 6 minuti

Coordinate 6714

Caricato 14 agosto 2019

Recorded agosto 2019

-
-
1.844 m
1.225 m
0
12
24
48,81 km

Visto 46 volte, scaricato 3 volte

vicino San Pietro Valdastico, Veneto (Italia)

Il percorso parte dal parcheggio del Rifugio Campolongo, prendendo una strada sterrata che d'inverno diventa una pista da sci da fondo. Il primo tratto è all'ombra delle piante e in discesa per cui si parte vestiti.
Arrivati alle Trugole, dopo aver attraversato delle sbarre chiuse per gli animali al pascolo, si esce allo scoperto, tolto l'antivento, si prosegue in mezzo al verde più assoluto.
Nel tratto da malga Camporosà al passo Vezzena è possibile trovare delle macchine perché la strada, pur essendo sterrata, è aperta alla circolazione.
Incrociata la strada asfaltata, invece di scendere subito al passo voltando a destra, si prende a sinistra e si sale su asfalto per un paio di chilometri fino ad arrivare ad una curva in cui, sulla destra, parte una strada sterrata che vi farà giungerebbe ai piedi del monte Cucco (vedi foto). Si scende quindi inizialmente lungo la pista da sci, quindi poi su ampio sentiero fino ad incrociare la strada statale che sale da Lavarone.
Pochi metri di statale per poi prendere una strada sterrata che porta al passo Vezzena. Qui iniziamo a vedere i primi segni della devastazione di alberi fatta dal vento nel novembre 2018.
Al passo non ci fermiamo e prendiamo a sinistra per salire al forte Verle dove facciamo una pausa. Il forte è in cattivo stato di conservazione, c'è pochissimo da vedere.
Si riprende quindi a salire seguendo la strada asfaltata che diventerà sterrata solo dopo 3-4 Km. Il primo tratto è in salita, quindi dopo aver raggiunto quota 1700, spiana e diventa un dolce saliscendi fino ai Larici.
Prima dei Larici ci fermiamo per vedere il panorama della Valsugana da Porta Manazzo. Poi sosta a Rifugio Larici.
Qui chiediamo informazioni sullo stato dei sentieri che scendono a valle, ci rispondono che sono chiusi per la presenza di alberi caduti (si voleva scendere al Termine dal sentiero che parte da uno dei tornanti della strada asfaltata) per cui non resta che la strada principale.
Raggiunta la SS si volta a destra e la si percorre per 3,5 km fino all'osteria del Termine, quindi si prende a sinistra e si ritorna a salire su sterrato fino a malga Mandrielle.
Su strada carreggiabile, passando per il Verenetta, si ritorna a Campolongo.

Commenti

    You can or this trail