-
-
1.503 m
674 m
0
14
28
56,49 km

Visualizzato 142 volte, scaricato 0 volte

vicino a Pereto, Abruzzo (Italia)

Note:
Treno: si da stazione FS Oricola Pereto aggiungendo circa 10 km tra andata e ritorno di strada asfaltata secondaria
Acqua: a Camerata Nuova al 8 km, Campo Rotondo al 32 km, dal Rifugio Morbano al 40 km in poi vari fontanili
Meteo: pianificare l’uscita in condizioni di meteo favorevole stabile
Diario di viaggio:
La sveglia suona alle 5 qualche minuto e siamo in piedi è tutto pronto dalla sera prima l’appuntamento con Pietro è alle 6 destinazione Pereto, alle 7:30 si pedala in direzione Camerata Nuova, dal parcheggio sotto Pereto, qualche km di asfalto con sporadico passaggio di auto, nella valle frasca di rugiada, preparandoci con una dolce salita alla prima arrampicata.
A Camerata nel bar della piazza principale scambiamo due chiacchiere con il proprietario Vincenzo, davanti ad un buon caffè ed un cornetto di quelli di una volta, acqua si trova in paese ed al fontanone inizio salita per Campo Secco poi niente più fino a Campo Rotondo al trentesimo km, affronto sempre questa ascesa con metodo e rispetto poiché è la porta di accesso alla montagna quella vera…
Il fondo a pietraia grossolana non è l’ideale per il grip ed ogni pedalata va dosata specie nei tornanti, a 1/3 salita in un sotto roccia una immagine sacra incarna lo spirito di pace di questi luoghi.
Spettacolo è affacciarsi nella valle cieca di Campo Secco lungo altipiano carsico che inghiotte nell’ omonima grotta le acque dei suoi versanti, la cavalcata si ferma al km 20 scendendo nel vallone della Femmina Morta posto straordinario fare attenzione massi e pietre sono umidi e non offrono alcun grip… questo sottobosco da fiaba ci porta su fosso Fioio torrente stagionale (attivo in caso di piogge) affiancato da una strada bianca che di continuo lo interseca, sul percorso troviamo 2 cippi confinari che nel ’800 fissavano i limiti tra Stato Pontificio e Regno Borbonico.
Al Km 27 ca la 2 salita per il valico di Campo Rotondo desolante borgo post moderno, qui acqua un alimentari bar e 1 ristorante per una sosta, e via per la terza delle 4 ma più moderata salita della giornata, alla destra in basso l’imponente valle della Dogana, 5 km di salita fino al bivio della Croce dove attende il ripido e ultimo strappo che da accesso al valico del Morbano dove dal rifugio si ammira un maestoso orizzonte con al centro Monte Autore.
Da qui a Pereto discesa infinita con la sola eccezione del pianoro di Campo Lungo altra valle carsica crivellata di doline e punteggiata di animali al pascolo brado, si trovano diversi fontanili dal rifugio a scendere, infine siamo alla parte alta di Pereto al cospetto del castello che domina la valle ed è visibile a grane distanza, da qui a chi gli va si po' accedere al centro storico scendendo moderate gradinate, al paese poi sulla piazzetta a bel vedere sulla Piana del Cavaliere due bar, per un gelato e i commenti sul giro.
(foto di Pietro)
Approvvigionamento

00129

Waypoint

CIPPO2

Parcheggio

parcheggio piazzale

1 commento

Puoi o a questo percorso