Mostra altimetria

Visto 1423 volte, scaricato 4 volte

vicino Sarzanello, Liguria (Italia)

Descrizione:
I laghetti denominati Bozi di Saudino sono zone umide di origine artificiale derivanti da ex cave di argilla e ghiaia allagate dall'acqua di falda. Risulta dagli archivi storici che i primi interventi di estrazione di argilla eseguiti in questa località risalgono intorno alla metà dell'Ottocento. Le cave servivano per rifornire le due importanti fornaci site in loc. Silea ed in loc. Fondamento (Fornace dei Fratelli Saudino). Le escavazioni lungo la sponda del fiume Magra cessarono a metà degli anni settanta dello scorso secolo a causa dell'esaurimento di zone estrattive idonee. Nel frattempo sulle sponde dei laghetti si è sviluppata naturalmente una fitta vegetazione ripariale e negli specchi d'acqua si sono sviluppate piante acquatiche. L'ambiente così ricreato ha favorito la vita di una ricca fauna acquatica e terrestre. Oggi i Bozi di Saudino, ricadenti interamente nel comune di Sarzana, costituiscono l'area umida più estesa della Liguria. L'area è stata classificata dall'Unione Europea quale Sito di Importanza Comunitaria ed è stata inserita nel 2001 all'interno dei confini del Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra. Nel 2011 è stato firmato un accordo tra gli attuali proprietari dell'area, l'Ente Parco di Montemarcello-Magra ed il Comune di Sarzana per l'attuazione di un programma di recupero, valorizzazione e gestione dell'area stessa. Negli anni 2013 e 2014 l'Ente Parco ha realizzato una serie di importanti interventi di recupero finanziati dal Programma Attuativo Regionale (PAR) FAS 2007-2013 per favorire una migliore fruizione dell'area e tutelare i suoi valori naturalistici. La visita dei Bozi può essere eseguita attraverso due percorsi ad anello, il percorso Boceda che riguarda le cave più vecchie (percorso n. 329) ed il percorso Saudino che riguarda le cave scavate più recentemente (percorso n. 330). Il percorso Boceda (n. 329): interessa i laghetti posti ad ovest del Canale Lunense. E' dotato di tre accessi (Fornaci, Silea, Boceda), di due punti attrezzati per l'osservazione dell'avifauna e di pannelli tematici illustrativi delle caratteristiche ambientali e storiche dell'area. Il percorso Saudino (n. 330): interessa i laghetti posti ad est del Canale Lunense. E' dotato di tre accessi (S. Michele, Rigoletto, Fondamento), di un punto attrezzato per l'osservazione dell'avifauna e di pannelli tematici illustrativi delle caratteristiche ambientali e storiche dell'area.

Servizio navetta: non disponibile
Riferimenti: www.parcomagra.it

Accesso in auto:
uscire al casello autostradale di Vezzano Ligure, proseguire sulla strada provinciale SP10 in direzione di Follo e proseguire fino a Beverino.


Description:
The little lakes called Bozi di Saudino are actually wetlands of artificial origin resulting from former quarries of clay and gravel, later flooded by the ground water. The historical archives indicate that the first clay mining operations there date back to around the middle of the nineteenth century. The quarries were used to supply two important furnaces located in Silea and Fondamento (Fratelli Saudino's furnace). The excavations along the bank of Magra river ceased in the mid 1970s due to the exhaustion of the appropriate mining areas. Since then, along the lake shores a dense bank vegetation has naturally grown, while aquatic plants have developed in the stretches of water. The re-generated environment has fostered a rich aquatic and terrestrial fauna. Nowadays Bozi di Saudino, entirely located within the Sarzana municipality, represent the most extended wetland in Liguria. The area has been classified by the European Union as a Site of Community Importance and since 2001 it has been included within the boundaries of the Regional Natural Park of Montemarcello-Magra. In 2011 an agreement has been reached between the Montemarcello-Magra Park authority and the Municipality of Sarzana to implement a programme of recovery, enhancement and management of the area. During 2013 and 2014 the Park authority has implemented a number of important measures funded by Regional Action Programme (PAR) FAS 2007-2013 to promote a better use of the area and the safeguard of its natural assets. The visit to the Bozi lakes can take place along two different loops, the Boceda loop, that takes you close to the older quarries (route n. 329) and the Saudino loop, that reaches the quarries that have been used more recently (route n. 330).
The Saudino loop (n. 330) reaches the lakes on the east side of Canale Lunense. It has three different accesses (S. Michele, Rigoletto, Fondamento), one place equipped for birdwatching and a number of information panels to illustrate the area main characteristics in terms of ecosystem and history.

Shuttle service: not available
Local Knowledge: www.parcomagra.it/

Access by car:
Exit the motorway at the tollbooth of Sarzana and continue to Bozzi di Saudino.

Commenti

    You can or this trail