Tempo  5 ore 58 minuti

Coordinate 692

Caricato 24 febbraio 2016

Recorded agosto 2012

-
-
1.154 m
10 m
0
9,7
19
38,73 km

Visto 969 volte, scaricato 16 volte

vicino Badolato Marina, Calabria (Italia)

Il punto di partenza è Badolato Marina sito nella provincia di Catanzaro sulla costa jonica Calabrese. Si percorre un tratto di strada statale 106 in direzione di Catanzaro e sino a raggiungere la località Isca Marina dove si svolta al primo incrocio a sx. Si percorre la strada che conduce ad un villaggio vacanze e si prosegue in direzione dei monti. La strada è asfaltata per i primi Km, superato il passo Colla una breve discesa, già sterrata, ci conduce verso la montagna. Il tracciato della strada sterrata è quello dell’acquedotto, quindi c’è la possibilità di effettuare il rifornimento in due fontane presenti. Alla fine della strada sterrata che sale con diversi tornanti, si intercetta la strada asfaltata, che al primo bivio, sale da Isca, al successivo si svolta a sx. (la strada da dx sale da S.Andrea)
Dopo qualche km sempre sulla strada asfaltata sulla sx c’è la presenza di una piccola radura con l’acqua.
Si prosegue ancora col l’alternarsi di qualche discesa e qualche salita sino a raggiungere il bivio dove svoltiamo a sx e poco dopo si svolta ancora sulla sx su una strada sterrata. Dopo una serie di saliscendi ed alcuni bivi, presenti anche alcune sorgenti d’acqua, si raggiunge il casello forestale di Badolato sulla strada asfaltata. La strada ora scende asfaltata a sx si percorre affrontando una serie di tornanti e qualche rettilineo, bisogna procedere con attenzione perché bisogna svoltare al secondo incrocio asfaltato sulla dx che ci conduce proprio dove su una collina a 240 metri dal livello del mare, sorge Badolato, il suggestivo borgo medievale caratterizzato da un impianto bizantino con numerose chiese disposte a forma di croce latina, e con molti vicoli caratteristici.
Badolato è il Paese delle Chiese , nel borgo si possono visitare, infatti, 13 chiese che, per la loro posizione, sembrano quasi proteggere il paese dai quattro lati.
Attraversiamo tutto il centro storico per dirigerci verso la splendida chiesa dedicata all'Immacolata è situata oltre la porta est del paese, sul poggio dal quale lo sguardo può spaziare da Capo Colonna fino a Punta Stilo.
La chiesa non è aperta, iniziata nel 1686 ha un portale in granito attribuito agli scalpellini di Serra San Bruno. Due colonne su un piedistallo, poste ai lati del vano d'ingresso, reggono un'architrave con una nicchia nella quale si legge l'anno di fondazione della chiesa (1686) e l'anno del restauro (1859).
All'interno ha un soffitto, con stucchi in gesso, decorato da artisti di Serra San Bruno. La volta a botte è suddivisa in tre riquadri, intervallati da fasce con fiori. Al centro di ogni riquadro è posto un medaglione. Il fondo della volta è blu, con decorazioni a fiori e volute bianco e oro. Vicino all'abside c'è la cupola a forma di un ottagono semplice forato da una serie di finestre.
La cupola, che all'esterno finisce con una lanterna a forma di stella ricoperta da tegole in terracotta, è uno degli esempi più importanti del Seicento badolatese.
L'altare maggiore è in marmo bianco, il pavimento maiolicato con disegni a margherita. Sulla parete di sinistra si trova un olio su tela raffigurante la Croce Angelica di Tommaso Aquinate e diverse opere di artisti partenopei e locali.
Di pregio i pezzi in argento (calice, ostensorio, punta della mazza del priore) opera di artisti napoletani. Nel muro esterno dell'abside un pannello maiolicato (1800) raffigurante la Madonna Immacolata (realizzato a Squillace).
Percorriamo la strada che scende verso la fiumara, dove possiamo vedere ancora i ruderi di una serie di case colpite in epoca recente da un'alluvione (1951).
Si percorre la strada sterrata che ci riporta a Badolato Marina.
panoramica

WPT001

fotografia

WPT002

fotografia

WPT004

Rovine

WPT003

Religinė architektūra

WPT005

Commenti

    You can or this trail