Coordinate 126

Uploaded 16 marzo 2009

Recorded marzo 2009

-
-
988 m
692 m
0
4,0
8,0
15,9 km

Visto 2255 volte, scaricato 30 volte

vicino Avezzano, Abruzzo (Italia)

Regione: Abruzzo
Provincia: AQ
Dislivello: 296
Km: 16
Tipo: All Mountain
Difficoltà: facile
GPS: si
Altezza max m.988
Altezza min m. 692
Difficoltà tecnica (salita/discesa) * : TC / TC
* scala delle difficoltà tecniche CAI

Descrizione:
Questo è un percorso tecnicamente facilissimo, tanto che è percorribile anche con una city-bike. Si svolge prevalentemente su strada asfaltata ed in minima parte su sterrato. E' un tracciato consigliabile come allenamento quando si ha poco tempo o quando si è in un periodo piovoso e non ci si vuole infangare. C' è un tratto di salita molto repentina seguito da una discesa altrettanto ripida e, come forma di allenamento, può essere ripetuto ad anello più volte.

Roadbook:
La mia proposta parte dal distributore Agip in via XX Settembre ad Avezzano. Si imbocca via Montello fino alla stazione e si gira a dx. Si segue la strada che costeggia la ferrovia fino ad un piccolo sottopasso pedonale. Ci imbuchiamo nel sottopassaggio subito dopo il quale troviamo una lieve scalinata che i più temerari potranno superare pedalando. Seguitiamo verso nord su via Massa D'Albe. Dopo essere passati sotto l'autostrada giriamo a dx verso Celano (via Romana), seguitiamo fino a ripassare sull'autostrada, dopo un centinaio di metri incrociamo via G.Verga. Giriamo a sx ed al successivo incrocio ancora a sx. Ci troviamo su via Monte Cervaro, quì comincia la salita, seguitiamo fino all'incrocio con via Paterno e giriamo a sx. Alla chiesetta giriamo a sx e seguitiamo a salire.
Quando finisce l'asfalto ci potrebbe capitare di incontrare un pastore che non è molto socievole, non ci fermiamo a salutarlo e continuiamo ancora fino a giungere al punto più alto del percorso. Quì vi consiglio di fermarvi per qualche minuto e di godervi il panorama. Da quì si comincia a scendere fino quando ritroviamo l'asfalto. Siamo al santuario di S.Onofrio. La discesa asfaltata, interrotta da quattro tornanti, è abbastanza ripida (69,2 Km.h. con gomme tassellate 2.1 a 1,8 Atm). Ci ritroviamo in breve ad incrociare via S.Salvatore che ci riporta verso Avezzano. Non attraversiamo il passaggio a livello alla nostra sinistra ma seguitiamo dritti fino a via E.Zola. Quì possiamo seguitare dritti e ricominciare a salire per ripetere l'anello oppure giriamo a sx verso la Tiburtina. Dopo il passaggio a livello arriviamo alla Tiburtina Valeria (via XX Settembre) e seguitiamo dritti fino a ritrovarci al punto di partenza.

1 comment

  • Mattia90 8-ago-2013

    ciao, ho provato questo percorso due volte. La prima volta mi sono fermato poco prima dell'inizio del tratto sterrato perchè avevo l'acido lattico alle gambe, la seconda volta invece l'ho fatto tutto. Posso chiederti come pensi di scendere, ma soprattutto di salire fino al punto più alto del percorso con una city bike ?? credo sia pura follia fare questo percorso con una bici senza marce !!! In discesa dopo lo sterrato bisogna scendere dalla bici perchè la discesa è molto ripida, è una pietraia e basta mettere il piede nel posto sbagliato e si cade molto facilmente. E' un bellissimo percorso, soprattutto per il panorama e ti ringrazio per averlo proposto, ma ... come puoi scrivere che il livello di difficoltà è facile? Magari dal punto di vista tecnico.. ma fisicamente è terribile, ci sono delle salite molto impegnative. Come giudizio, a mio avviso, dovresti mettere almeno medio. Poi magari sono io che sono poco allenato :)) ciao!!!!

You can or this trail